Aversa

Aversa, Golia incontra elettori: “Non lasciamo soli amministratori minacciati”

Aversa – In una sala conferenze del’Hotel del Sole gremita si è svolta la manifestazione di apertura della campagna elettorale di Alfonso Golia, candidato al consigli comunale di Aversa nella lista del Partito democratico. Una manifestazione che ha visto la partecipazione di tutti i candidati dem, del candidato sindaco Marco Villano e di Benedetto Zoccola.

Il vicesindaco di Mondragone che vive sotto scorta dopo gli attentati subiti negli anni scorsi. “Ho voluto fortemente che Benedetto partecipasse a questa manifestazione – ha detto Alfonso Golia – perché per me lui è l’esempio di amministratore locale da seguire. Non si è fatto intimorire dalle minacce e io l’ho voluto qui per dirgli e ricordargli che non è solo, non sarà mai solo finché difenderà il bene comune”.

E lo stesso Zoccola nel suo intervento ha ricordato commosso: ”Quando una bomba è esplosa all’esterno della mia finestra venne organizzata una manifestazione di solidarietà tra i pochi che aderirono c’erano Alfonso e Marco. Io lo ricordo e non potevo non essere qui perché per me loro sono un esempio di buona politica”.

Golia ha poi rilanciato alcune priorità programmatiche che contribuirà a realizzare se eletto: “Il giorno dopo l’elezione mi impegnerò per realizzare il censimento delle barriere architettoniche per poi varare un piano per il loro abbattimento perché fino a quando in questa città tutti non saranno liberi di muoversi non sarà una città realmente vivibile e inclusiva”.

Il secondo impegno che il giovane farmacista ha preso riguarda l’avvio dell’iter della gara d’appalto per la casa dell’acqua: “Inspiegabilmente fermo da due anni. Lo avvieremo subito perché la casa dell’acqua comporta benefici per l’ambiente e per i cittadini”.

Un capitolo importante dell’impegno di Golia è rappresentato dalle politiche sociali: “In Campania – ha detto si spendono in media 40 euro pro capite a fronte della media nazionale che è di ottanta. Ad Aversa negli anni scorsi sulla carta è stato preventivato di spendere circa 78 euro a testa ma io credo che l’impegno preso nel bilancio preventivo non è stato mantenuto o sia stato mantenuto male perché la qualità dei servizi non sempre è accettabile. Noi rivoluzioneremo l’approccio alle politiche sociali che non devono più rappresentare un centro di potere ma solo uno strumento attraverso cui dare dignità alle persone più sfortunate”.

Un ultimo impegno Golia lo ha preso per la manutenzione del verde pubblico che deve essere affidata a persone competenti e non più lasciata al caso. La manifestazione è stata chiusa dall’intervento del candidato sindaco Marco Villano: “Ringrazio Alfonso – ha detto – per la bella serata di politica e confronto. Questa iniziativa è il simbolo del nuovo corso del Pd, che supera logiche di corrente per vincere le elezioni e per un obiettivo comune: il bene di Aversa”.

 

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico