Napoli

Napoli, Sepe proclama una giornata di digiuno e preghiera

Napoli – Una giornata di digiuno e di preghiera per Napoli. È l’iniziativa del cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo del capoluogo campano, resa nota in una lettera ai fedeli nella quale si spiega che la giornata del 31 maggio, a conclusione del mese Mariano, rappresenterà “un appuntamento importante” per “chiedere perdono a Dio” e “per implorare l’intercessione” della Madonna affinché “nelle nostre città torni la pace e il rispetto della persona umana”.

La Giornata di preghiera prevederà, dalle ore 18, un corteo che si snoderà lungo via Duomo fino alla cattedrale, partendo dalla chiesa di Sant’Agrippino nella zona di Forcella. Il presule ha invitato anche sacerdoti e religiosi ad “uscire dalle sacrestie e andare nelle piazze e nelle strade per parlare, ascoltare, confrontarci con tutti, specie con quanti per ambizione, per sete di denaro e – si legge nella lettera alla Diocesi – di potere, hanno scelto la via che porta alla morte e non alla pienezza della vita. Dobbiamo riportarli al rispetto delle regole e della persona. Dobbiamo recuperarli – ha proseguito il cardinale – all’osservanza della legge di Dio, che è legge di amore e di vita”.

L’arcivescovo, in conclusione, ha fatto appello alle istituzioni, al mondo della scuola e della cultura, alla magistratura e alle forze dell’ordine perché “si possa lavorare in sinergia, praticando la prevenzione e la persuasione, prima ancora che la repressione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico