Home

“Rescue Yourself”, il singolo d’esordio di Sara Jane Ceccarelli

In uscita il 26 aprile 2016 su tutte le piattaforme digitali il singolo Rescue Yourself dall’album Colors – Story of a girl who wanted to record an album”, primo lavoro autografo dell’eclettica cantante italo-canadese Sara Jane Ceccarelli, in uscita a Settembre 2016 con iCompany (www.i-company.it).

Sara Jane è già nota al pubblico come front woman della Med Free Orkestra (www.medfreeorkestra.com) e dell’Orchestra Nazionale Jazz Giovani Talenti, e di recente backing-vocalist nel disco di Francesco De Gregori “Amore e Furto” dedicato a Bob Dylan.

Dopo un lungo percorso acustico la cantante firma il suo esordio con un album inaspettato, in cui l’anima folk-pop nordamericana si mescola all’elettronica British più moderna, per un lavoro quasi completamente in lingua inglese. Al suo fianco il pianista e polistrumentista Luigi Di Chiappari, suo braccio destro nell’intero lavoro, il fratello chitarrista Paolo Ceccarelli, socio di lunga data, e Andrea Guastadisegni, giovane sound designer di ultima generazione da poco rientrato da Londra.

Il singolo RESCUE YOURSELF vede la firma di Sara Jane e di Luigi Di Chiappari, “mente” creativa dell’intero album. E’ uno dei brani che meglio rappresenta la scelta “sonora” del gruppo, in cui elettronica e rock (rappresentato dalla presenza delle chitarre elettriche) si fondono in un brano in cui la voce si muove sopra un tempo in 7/4, e con un testo il cui ostinato vede ripetere una stessa frase a mò di mantra “rescue yourself is like walking on a endless wire, you can’t fall aspleep on it”. Insomma: impossibile liberarsi di se stessi, la vita ci costringe ad avere a che fare sempre con il nostro io, nel bene e nel male.

Così come altri brani dell’album, anche questo ha una natura particolare ed emotivamente ricercata, sia nella struttura che nell’andamento, e il ritmo incalzante iniziale lascia lo spazio ad una “mistica” apertura del contrabbasso per poi tornare al ritmo originale e chiudere con un frenetico assolo di sax baritono.

In lavorazione il videoclip del singolo, in uscita a maggio, con la collaborazione di quello che è diventato il quinto elemento del gruppo, la vj romana Giulia Pallotta, che accompagnerà l’intero tour con i suoi visual. Il videoclip, nato da un’idea di Sara Jane e il regista Simone Boccalatte, vedrà interagire musica, proiezioni e mapping con una lettura surreale dell’intero brano.

In preparazione il live che trascinerà il pubblico in mondi sonori e visivi inaspettati.

Apertura del Tour al Monk (Roma) il 28 aprile 2016.

Sara Jane Ceccarelli – voce/mininova (synth)/percussioni

Luigi Di Chiappari – tastiere/campioni/theremin/kaoss pad

Paolo Ceccarelli – chitarra elettrica/tres cubano

Andrea Guastadisegni – drum machines/sintetizzatori

Giulia Pallotta – visual

Booking: iCompany – francesco@i-company.it

Sitografia

Facebook: https://www.facebook.com/sarajanececcarelli/?fref=ts

Sito internet: http://www.sarajanececcarelli.com/

Youtube: https://www.youtube.com/channel/UC-Ng7-m6bgqv_mHI4LDSSkg

Di origini italo-canadese, nasce a Gubbio. A 3 anni comincia a studiare pianoforte con  la  giapponese Setzuko  Murata.  Nel 2001 inizia ad esibirsi in duo con suo fratello Paolo, chitarrista e  compositore. Si ispirano inizialmente  a Joe Pass ed Ella Fitzgerald così come a  Tuck & Patty, esibendosi in duo esclusivamente acustico. Riarrangiano e  reinterpretano i classici  della musica jazz, soul, brasiliana  e pop  internazionale  con  uno stile molto personale che gli ha garantito palchi ed eventi importanti come  la Casa del  Jazz e Villa Celimontana a  Roma, il Trasimeno Blues  Festival, il Noborders  Jazz  Festival.

Dal 2007 è una componente de Le Core, quartetto vocale di sole donne  con il quale arrivano in finale al Musicultura (ex premio  Recanati) nel  2009. Nello stesso anno il fortunato incontro con Maestro Bruno De Franceschi,  che stravolge completamente il suo approccio al canto e alla  gestione del corpo e del palcoscenico. L’impatto è forte: dalla più  semplice forma del “concerto musicale” passa ad interessarsi  sempre di più al “teatro musicale”, ispirandosi a maestri come Ute  Lemper, Milva, Charles Aznavour, Jacques Brel, Melina Mercouri.

Nel 2012 inizia il suo percorso di studio e interpretazione di musica  proveniente dalle culture più  diverse: dalla morna capoverdiana, alla amba e choro brasiliani,  passando per il tango, i canti  popolari balcani, la  chanson  francese,  i classici italiani, fino al blues e i  jazz, da  cui  proviene. Ad oggi canta in più  di 10 lingue.

Dal 2014 è impegnata con vari ensemble tra cui la MED FREE  ORKESTRA e l’ORCHESTRA NAZIONALE JAZZ GIOVANI TALENTI, ed è  coinvolta nella stesura di vari progetti di teatro  musicale in  particolare con David Riondino. Ha partecipato a 4  repliche de “Il Flauto magico” dell’ORCHESTRA DI PIAZZA VITTORIO  nel ruolo di Pamina.  Ha collaborato e avuto l’onore di dividere il palco con grandi artisti  tra cui: David  Riondino, Natalio Luis Mangalavite, Monica Demuru,  Erri De Luca, Claudio Santamaria, Paolo Briguglia, Gino Castaldo,  Mario Tronco, Paolo Damiani, Eugenio Bennato,  Andrea Satta e i  Tetes de Bois, Gabriele Mirabassi, Roberto Taufic,  Francesco Bolo  Rossini e molti altri. E’ corista nel disco di Francesco De Gregori “Amore  e Furto – De  Gregori canta Bob Dylan.  E’ tra le  ballerine presenti nello spot Missoni in uscita a fine 2015 per la  regia del premio Oscar Paolo  Sorrentino. A settembre 2016 uscirà “Colors” il suo primo disco da corista.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico