Home

Boris, “l’uomo delle bolle”, minacciato da un negoziante

Una soffice bolla di sapone non ha mai fatto del male a nessuno. E lo sanno bene quei bambini che sono abituati a diversi con quelle fatte da uno strano zio Boris per le strade di Viareggio, uomo dolce e gentile, quello che fa divertire i bambini. Ma pare che quest’oggi, le sue bolle non siano piaciute al commerciante del negozio di fronte allo spazio delle strada che Boris Egorov, clochard ed ex medico russo, aveva scelto come suo “luogo di lavoro”. Perché anche far divertire i bambini può esser un impiego.

Così il negoziante, irritato dalla presenza di Boris, lo ha ‘annaffiato’ con una pompa da giardino. E’ quanto accaduto nella serata di ieri sul lungomare di Viareggio. l commerciante prima ha ‘annaffiato’ lo spazio intorno all’uomo e poi lo ha bagnato. La scena è stata filmata da un cittadino che ha poi postato su Facebook il video che in pochi minuti è stato condiviso da molti ed ha generato solidarietà nei confronti dell’anziano. Non sono mancate parole dure nei confronti del commerciante. Sul posto è intervenuta anche la polizia: gli agenti hanno ascoltato le versioni di negoziante e ex medico.

Anche il sindaco di Viareggio Giorgio Del Ghingaro ha preso le difese dell’uomo delle bolle: “Viva le bolle di Boris – ha scritto sulla sua pagina Facebook – siamo tutti portatori di un’altra vita”. Del Ghingaro ha oggi incontrato il commerciante, che si è scusato: “Abbiamo sbagliato, siamo intenzionati a chiedere scusa e a chiudere questa vicenda davvero brutta” – ha spiegato –  “La situazione è scappata di mano e sono volate parole forti. – ha continuato – Siamo sicuramente pronti a rinnovare le nostre scuse private a Boris e pubbliche alla città per le immagini che stanno circolando sui social e sui giornali. Questi non siamo noi, questa non è Viareggio”. 

“Stava lavorando normalmente in un posto diverso dal suo abituale perché io gli facessi alcune riprese mentre faceva giocare i bambini con le bolle di sapone”, aveva scritto su Facebook, Victor Musetti, amico di Boris. Nel video c’è prima uno scambio di battute con il commerciante che si rivolge all’ex medico russo, da anni a Viareggio, dicendo: “Ma cosa sei tu eh, ma cosa sei”.

Poi, dopo aver preso il tubo dell’acqua, ha prima bagnato l’asfalto per poi rivolgerlo su Boris.  Ieri è intervenuta anche la polizia che ha sentito entrambe le versioni. Le immagini dell’aggressione sul lungomare di Viareggio, la cosiddetta Passeggiata, sono in un video pubblicato su Facebook da Musetti e che in poche ore, diventato virale, ha provocato la reazione della città e degli utenti del social indignati dal comportamento dei titolari del negozio vicino al quale Boris si era posizionato con le sue bolle.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico