Italia

AULA, Seduta 603 – Approvate mozioni su canone Rai e ratifiche trattati internazionali

Roma – AULA, Seduta 603 – Approvate mozioni su canone Rai e ratifiche trattati internazionali

ODG | Resoconto Stenografico | Resoconto Sommario

Nella parte antimeridiana della seduta odierna la Camera ha approvato il primo capoverso, lettera a) riformulata, del dispositivo della mozione Ruocco ed altri n. 1-01140, della quale ha respinto le restanti parti, ha approvato la mozione Brunetta ed altri n. 1-01206 (Nuova formulazione), nel testo riformulato, ad eccezione del sesto capoverso del dispositivo e della premessa, che sono stati respinti, ha approvato la mozione Peluffo ed altri n. 1-01208 (Nuova formulazione), ha approvato le lettere a) ed e) riformulate del primo capoverso del dispositivo della mozione Paglia ed altri n. 1-01209, della quale ha respinto le restanti parti, ha approvato la mozione Buttiglione ed altri n. 1-01211, nel testo riformulato, ha respinto la mozione Rampelli ed altri n. 1-01212, ha approvato il quarto capoverso del dispositivo della mozione Caparini ed altri n. 1-01213, della quale ha respinto le restanti parti, ha approvato la mozione Vezzali e Monchiero n. 1-01214 nel testo riformulato ed ha approvato il dispositivo riformulato e respinto la premessa della mozione Civati ed altri n. 1-01215 concernenti presupposti e modalità di riscossione del canone di abbonamento per la detenzione di apparecchi atti o adattabili alla ricezione di trasmissioni radiotelevisive.

La Camera ha quindi approvato la proposta di legge Manlio Di Stefano ed altri: Ratifica ed esecuzione dell’Accordo tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo della Repubblica ceca sulla cooperazione in materia di cultura, istruzione, scienza e tecnologia, fatto a Praga l’8 febbraio 2011 (C. 2004-A).

Il provvedimento passa ora all’esame del Senato.

Successivamente la Camera ha approvato in via definitiva (dopo averne respinto la questione sospensiva Frusone ed altri n. 1) il disegno di legge, già approvato dal Senato, di ratifica ed esecuzione dell’Accordo tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo federale della Repubblica di Somalia in materia di cooperazione nel settore della difesa, fatto a Roma il 17 settembre 2013 (C. 3459), nonché il disegno di legge, già approvato dal Senato, di ratifica ed esecuzione dell’Accordo di cooperazione in materia di difesa tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo della Repubblica del Senegal, fatto a Roma il 17 settembre 2012 (C. 3461).

Alle ore 15 ha avuto luogo lo svolgimento di interrogazioni a risposta immediata, trasmesse in diretta televisiva, sui seguenti argomenti: chiarimenti in merito al processo di riorganizzazione dell’Istat e a conseguenti nomine dirigenziali, con particolare riferimento al possibile ridimensionamento del settore delle statistiche sociali (Locatelli – Misto); iniziative volte a negare l’ingresso nel territorio nazionale ad un noto predicatore islamico kuwaitiano di tendenze radicali e antisemite (Molteni – LNA); misure per assicurare la tutela dei soggetti deboli ospiti di scuole dell’infanzia e di strutture assistenziali, con particolare riferimento all’utilizzo di telecamere a circuito chiuso (Vezzali – SCpI); iniziative di competenza volte a promuovere verifiche in ordine ai rischi per la salute e per l’ambiente con riferimento ad un progetto per la realizzazione di una centrale destinata al trattamento di rifiuti e alla produzione di gas metano nel comune di Anzio (Fauttilli – DeS-CD); chiarimenti in merito all’effettivo coinvolgimento del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare nella valutazione delle proposte normative riguardanti il progetto “Tempa Rossa”, in relazione al cosiddetto decreto “sblocca Italia” e alla legge di stabilità per il 2015 (Scotto – SI-SEL); iniziative volte a tutelare la sicurezza e la salute dei cittadini calabresi residenti nelle zone interessate dalla presenza di rifiuti tossici (Santelli – FI-PdL); iniziative volte a prevenire il rischio di danno ambientale nelle aree limitrofe al centro oli Eni di Viggiano (Potenza), anche in relazione a recenti vicende giudiziarie riguardanti il progetto “Tempa Rossa” (Liuzzi – M5S); misure volte a garantire adeguati livelli di sicurezza presso il centro oli Eni di Viggiano (Potenza), anche in relazione a recenti inchieste giudiziarie (Taglialatela – FdI-AN); tempi e modalità di adozione dei decreti attuativi della legge 28 dicembre 2015, n. 221, recante disposizioni in materia ambientale (Borghi – PD); misure per la bonifica dei residuati bellici presenti nei fondali marini dell’isola di Pianosa (Cera – AP).

Per il Governo sono intervenuti la Ministra per la semplificazione e la pubblica amministrazione Maria Anna Madia, il Ministro dell’interno Angelino Alfano e il Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare Gian Luca Galletti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico