Gricignano

Gricignano, Di Ronza critica la maggioranza: “Tutto fermo, si va avanti tanto per…”

Gricignano – “La vita politico-amministrativa gricignanese negli ultimi tempi è caratterizzata da continue dicerie, le più strane, disparate, che si possano immaginare. Si sentono dire cose che nulla hanno a che fare con la politica, nemmeno con quella con la ‘p’ minuscola! Giusto per rendere l’idea”.

Uno scenario abbastanza desolante quello che tratteggia Giacomo Di Ronza, ex vicesindaco di Gricignano, componente della direzione provinciale dell’Udc e del circolo politico-culturale “Gricignano Attiva”.

Secondo Di Ronza “è tutto fermo, ormai si va avanti solo per inerzia”. E fa un esempio su tutti: “Basti pensare che entro il 30 aprile prossimo dovrebbero essere approvati il bilancio di previsione 2016 e il rendiconto 2015 ma, a quanto pare, è tutto in alto mare. Non vi è evidentemente un minimo di programmazione. Ad oggi non si è provveduto nemmeno ad approvare né il rendiconto né il documento contabile e i relativi atti allegati in Giunta. Una situazione finanziaria del Comune, in termini di liquidità e non solo, al di là di quello che si dice, alquanto precaria”.

Di Ronza, poi, fa riferimento all’episodio che ha visto protagonista il presidente del Consiglio comunale, Salvatore Cesaro, che ha abbandonato l’aula nell’ultima seduta consiliare. “Il presidente, la più alta carica del civico consesso, ha lasciato la seduta per le motivazioni che tutti conosciamo (‘personali’, come dallo stesso dichiarato) affermando, nel contempo, di essersi sentito preso in giro dal comportamento assunto dalla maggioranza, ma soprattutto dal sindaco e dal vicesindaco. Alla luce di quanto elencato, ma di che parliamo?!?”.

Per l’esponente dell’Udc, quindi, “è legittimo pensare da parte della cittadinanza che si vada avanti per inerzia, che si vada avanti ‘tanto per…’”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico