Sant’Arpino

Elezioni Sant’Arpino: “Oltre” smentisce accordo con “Al Centro”

Sant’Arpino – Il circolo politico culturale “Sant’Arpino Oltre”, attraverso il suo presidente Domenico Iovinella, prende le distanze dalla notizia (frutto di un comunicato stampa diramato nella giornata del 2 aprile, ndr.), in riferimento ad un percorso comune intrapreso con il movimento civico “Sant’Arpino al Centro”, in vista del prossimo appuntamento elettorale.

“Notizia del tutto infondata, – spiega Iovinella – priva di qualsiasi decisione presa all’interno del circolo. Pur rispettando i vari incontri che si stanno avendo sul territorio, tra i vari movimenti civici, tra associazioni culturali e partititi politici, non possiamo non condannare eventuali fughe in avanti, che se risultassero vere, sono solo decisione di carattere personale e che non coinvolgono il nostro circolo”.

“Sant’Arpino Oltre – sottolinea Iovinella – sta continuando ad incontrarsi con tutte quelle forze politiche e sociali che hanno messo il bene comune al centro del ragionamento, tralasciando giochi di potere e rendiconti personali, Sant’Arpino ha bisogno di altro, uscire da una confusione politica amministrativa nella quale è caduta negli ultimi anni”.

“Il circolo – conclude il presidente – continuerà ad incontrarsi con chi vuole condividere questo progetto, aperti al confronto, e ben consapevole che sarà una battagli dura, ma noi ci saremo”.

Di seguito il comunicato stampa che era stato diramato in precedenza:

Il circolo politico culturale Sant’Arpino Oltre ed il movimento civico Sant’Arpino al Centro, all’esito di un proficuo e stimolante confronto, hanno deciso di intraprendere un percorso comune in vista del prossimo appuntamento elettorale.

“I primi di giugno la comunità santarpinese sarà chiamata a votare e ad esprimere il futuro Governo locale. I due sodalizi, chiamati a rispondere ad un appello naturale, dettato dall’attuale quadro politico locale, ovvero voltare pagina e raccogliere le migliori energie presenti sul territorio, per dar vita ad un progetto innovativo e coinvolgente, non si sono tirati indietro. Forti delle varie esperienze amministrative trascorse, consapevoli degli errori commessi e delle azioni positive poste in essere, hanno inteso porre al centro del confronto il bene del paese.

E’ stata discussa la linea comune da seguire ovvero in primis quella di alzare il livello del confronto politico, necessariamente scevro da controproducenti personalismi, che hanno mal condizionato il quadro politico santarpinese.

Le contrapposizioni politiche non hanno consentito un sereno confronto tra le parti in campo, ed è stata impedita di fatto quella collaborazione che avrebbe certamente fatto crescere il territorio.

Nucleo centrale del ragionamento comune e condiviso è stato quello di valorizzare le energie giovanili e nello stesso tempo esperte. Parole d’ordine sono state l’unità di intenti, la collegialità e la voglia di realizzare obiettivi significativi per Sant’Arpino.

A breve sarà ufficializzato il programma di governo comune e i sodalizi in campo hanno auspicato la possibilità di poter allargare la squadra ad altre componenti locali, per amministrare nel modo più rappresentativo e collegiale possibile il centro atellano.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico