Caserta Prov.

Elezioni Aversa, Ncd e “A testa alta” per Villano sindaco

Aversa – Il Nuovo Centrodestra e “Aversa a Testa Alta”, insieme al movimento “Terra Libera” del consigliere regionale Luigi Bosco, aderiscono alla coalizione che sosterrà la candidatura a sindaco di Marco Villano, del Pd, vincitore delle primarie del centrosinistra.

A darne notizia i responsabili di Ncd, Luigi Vargas, e “A testa alta”, Rosario Capasso, i quali auspica che quanto prima altre forze politiche possano sciogliere definitivamente le loro riserve.

Della coalizione di Villano, oltre a Pd, Ncd e “A testa alta”, fanno parte Udc (Luigi Menditto), Centro Democratico, Aversa Più (Adriano Pozzi e Mario Gatto), Aversa Solidale (senatore Lucio Romano e Nicola Palmieri) e Villano Sindaco.

“Sono molto soddisfatto – afferma il consigliere regionale Luigi Bosco – dell’intesa raggiunta con il gruppo di ‘Aversa a testa alta’. Oltre a diversi associati di cui ho apprezzato l’entusiasmo e la determinazione, ho di recente intrattenuto un fitto dialogo con il presidente Rosario Capasso e posso dire con assoluta fermezza che, oltre ad averne rilevato le qualità morali e professionali, sono rimasto molto colpito dal modo semplice e concreto con cui ha impostato e sono convinto imposterà la sua proposta politica. Sono certo che faremo un serio percorso assieme. Ringrazio, al contempo, il responsabile di ‘Terra Libera’ dell’agro aversano, Cesario Villano, e Gianluca Lauro per l’importante contributo fornito nelle trattative di accordo e sintesi tra i due gruppi politici”.

“Il vento di cambiamento e di rinnovamento partito da Roma, arrivato lo scorso anno in Regione dal mese prossimo potrà soffiare anche sulla nostra città. Sarà un rivoluzione, innescheremo processi virtuosi che porteranno a un cambiamento radicale ma necessario”, dichiara il candidato sindaco Villano. “Sono molto soddisfatto – dichiara l’esponente del Pd – per aver raggiunto un’intesa che rafforza il centrosinistra e ci permette di riproporre la cornice politica della coalizione con cui il Partito democratico sta guidando i processi di cambiamento di Paese e Regione. Voglio ribadire che la nostra bandiera sarà quella concretezza, di cui la nostra città ha bisogno per aprire una nuova stagione di crescita e sviluppo economico e sociale. Il nostro programma sarà caratterizzato da una serie di interventi importanti ma immediatamente realizzabili. Legalità e trasparenza nella gestione della cosa pubblica, miglioramento della vivibilità con nuovi servizi e un nuovo piano traffico e rilancio del centro storico grazie alla valorizzazione dei siti d’arte e il recupero degli edifici attraverso un programma serio di rigenerazione urbana e un’azione sinergica a sostegno delle fasce deboli della popolazione sono gli interventi che inizieremo a realizzare un secondo dopo la vittoria alle comunali”.

“Ringrazio per il sostegno il consigliere regionale Luigi Bosco e Luigi Vargas e l’Area Popolare che, dopo Napoli, anche ad Aversa hanno scelto di riproporre la filiera di governo”.

“Nei prossimi giorni – conclude il vincitore delle primarie – lavoreremo per capire se ci sono le condizioni per allargare ulteriormente la coalizione di centrosinistra, che, al momento, è l’unica coesa e unita, nonché in grado di rompere con i poteri forti che hanno sempre fatto il bello e il cattivo tempo in questa città. Alle ambizioni personali noi anteponiamo l’interesse collettivo e il bene comune. Lo hanno già capito circa 4300 persone che hanno partecipato alle primarie e spero che il prossimo 5 giugno lo capisca la maggioranza degli aversani”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico