Cesa

Cesa, “Asprinum Festival” con Paolo Caiazzo di ‘Made in Sud’

Cesa – “Chi beve solo acqua ha qualcosa da nascondere”, così diceva Baudelaire, amante del vino e della buona tavola. Ed è con questo spirito che la Proloco di Cesa, con grande eccitazione si appresta a preparare la 21esima edizione dell’Asprinum Festival, una tre giorni tutta incentrata sulla promozione del territorio, che si svolgerà dal 20 al 22 maggio e che vede come protagonista il vino asprino aversano.

“Cerchiamo di dare lustro al nostro paese e far riscoprire il prezioso patrimonio sotterraneo nonché dare il giusto valore al vino asprino che rappresenta il nostro fiore all’occhiello. Un prodotto che, siamo certi, in futuro potrà costituire un importante indotto turistico”, afferma il presidente della Proloco, Michele Autiero, che continua: “E’ stato un anno intenso, pieno di lavoro ma al contempo ricco di grandi emozioni scaturite dai traguardi raggiunti. Quest’anno abbiamo deciso di dare alla manifestazione il nome di Festival perché era doveroso nei confronti di una manifestazione che racchiude in tre giorni l’essenza della Pro Loco, ossia il Vino Aspirinio. Partendo dalle pietre miliari dell’evento ossia i giochi di strada, lo stand gastronomico e le serate dedicate agli spettacoli; quest’anno oltre al coinvolgimento degli istituti scolastici locali sia pubblici che privati che si esibiranno in piazza con spettacoli a tema, ci sarà l’Istituto Alberghiero che collaborerà fattivamente attraverso la preparazioni di pietanze a base di vino Asprinio ed, inoltre, è stato indetto un concorso grafico al quale hanno partecipato tutti gli istituti scolatici secondari della Provincia di Caserta. Sono stati introdotti, inoltre, dei percorsi gastronomici volti ad esaltare le prelibatezze nostrane abbinate, come ovvio che sia, al Vino Aspirino delle cantine presenti nel comprensorio aversano-atellano che presenteranno ai partecipanti il loro prodotto. Come ogni anno c’è grande fermento per l’evento clou della manifestazione che è Grotte Aperte alle quali saranno aggiunte anche le Corti, fulcro sin dall’antichità della quotidianità familiare. Attraverso un percorso ricco di rappresentazioni teatrali e scene di vita antiche per poi calarsi nella magica cornice delle grotte tufacee, i partecipanti rivivranno uno scorcio di vita antica attraverso il coinvolgimento di mente e corpo”.

La manifestazione sarà animata da percorsi enogastronomici, spettacoli (sabato 21 maggio, l’esibizione del comico Paolo Caiazzo di Made in Sud) e l’accesso alle grotte, parte fondamentale della produzione del vino. E’ un evento che entusiasma l’intera comunità, non solo per la fama che contraddistingue questo vino, a cui gli aversani sembrano non voler rinunciare, ma anche grazie agli spettacoli folcloristici che regalano un’atmosfera ancestrale e tradizionale, che mettono in risalto la bellezza del piccolo borgo casertano.

Ma come viene prodotto questo nettare che sembra aver deliziato anche il palato di Luigi XII? La raccolta dell’uva avveniva tramite una scala molto stretta e lunga, da permettere di raggiungere le cime più alte delle viti e successivamente i grappoli venivano raccolti in un contenitore a cono (Fescna), separandoli dalle foglie.

Dopo la raccolta, l’uva veniva schiacciata con una pressa, o chi non la possedeva, con i piedi, e lasciata a riposo per qualche giorno dove iniziava a fermentare (“Bollr l’uv” – “Bollire l’uva”). Dopo la prima fermentazione l’uva veniva schiacciata nel torchio, dove si separava il mosto pulito dal resto. A questo punto, il mosto pulito veniva introdotto nelle botti e messo a fermentare nelle grotte.

L’acido tartarico rilasciato dalla fermentazione rendeva la grotta un posto inaccessibile ai contadini, tanto da provocare svenimenti o addirittura morti, e quindi i viticoltori prima di appressarsi accendevano e calavano all’interno di essa, attraverso il cosiddetto “occhio della grotta” (un foro situato sul tetto della grotta), un grande fascio di legna incendiata, di modo che l’aria tossica salisse e quella ossigenata entrasse, sfruttando i più elementari principi della fisica.

Per quanto riguarda il PROGRAMMA, ecco i dettagli:

MERCOLEDI’ 11 MAGGIO 2016:

Ore 18:00 – sede della Pro Loco, piazza De Gasperi – Gara Miglior Vino Asprinio Annata 2015

VENERDI’ 13 MAGGIO 2016:

Ore 18:30 – sede della Pro Loco, piazza De Gasperi – Incontro Divulgativo sul futuro del paesaggio delle Alberate Aversane, delle Grotte Tufacee e del Vino Asprinio

VENERDI’ 20 MAGGIO 2016:

Esposizione Elaborato Grafico- Artistico nell’ambito del Concorso grafico “Asprinum Festival” a cura degli Istituti Superiori della Provincia di Caserta.

Ore 18:30 – sede della Pro Loco, piazza De Gasperi – Percorsi di Degustazione Eccellenze Nostrane a base di prodotti tipici locali e Vino Asprinio in collaborazione con la cantina “I Borboni”. E’ gradita la prenotazione.

Ore 19:30 – piazza De Michele – Apertura Stand Gastronomico, Mercatino, Giochi e Stand espositivi;   

Esibizione Istituto Paritario “San Cesario” 

Ore 21:00 – piazza De Michele – “LA MASCHERA” in concerto

SABATO 21 MAGGIO 2016:

Dalle ore 9 alle ore 12,30 – piazza De Michele – Esibizione Alunni Istituto Comprensivo Cesa – Canti e balli della tradizione nostrana.

Ore 12:30 – sede della Pro Loco, piazza De Gasperi – Percorsi di Degustazione Eccellenze Nostrane a base di prodotti tipici locali e Vino Asprinio in collaborazione con la cantina “Caputo”. E’ gradita la prenotazione.

Ore 16:00 – piazza De Michele, Giochi di Strada. Quarta edizione del “Palio di Cesa”. Parteciperanno le associazioni: V.in.ci., Cesa Rinasce, Azione Cattolica e Giovani in Movimento ft. Associazione Nazionale Reduci e Combattenti che si sfideranno nei vari giochi proposti.

Ore 18:30 – sede della Pro Loco, piazza De Gasperi – Percorsi di Degustazione Eccellenze Nostrane a base di prodotti tipici locali e Vino Asprinio in collaborazione con la cantina “Masseria Campito”. E’ gradita la prenotazione.

Ore 19:30 – piazza De Michele – Apertura Stand Gastronomico, Mercatino, Giochi e Stand espositivi;   

Esibizione Scuola di Danza “Litri’s Ballet”

Stand Gastronomico a tema, a cura dell’I.P.S.A.R.T. “Rainulfo Drengot” con presentazione del Menù a base di Vino Asprinio e “Dolce Asprinio”        

Ore 20:30 – piazza De Michele – “I VICO” in concerto.

Ore 22:30 – piazza De Michele – Show “PAOLO CAIAZZO” – MADE IN SUD.

DOMENICA 22 MAGGIO 2015:

Dalle ore 09:00  alle ore 13:00 – piazza De Michele – Accoglienza e prenotazione per la visita alle GROTTE E CORTI APERTE.

Visita gratuita alla scoperta dei suoni, sapori e saperi delle grotte di Cesa. Da diversi anni la Pro Loco è impegnata in un opera di riscoperta e promozione del patrimonio architettonico e artistico rappresentato dalle grotte, utilizzate in passato, e tutt’oggi, per la conservazione del vino. In occasione della Sagra saranno organizzati tour per visitare alcune di queste grotte, presso le quali sono previsti assaggi enogastronomici a base di vino Asprinio e i prodotti locali tipici. I partecipanti troveranno un’atmosfera magica grazie alle rappresentazioni teatrali del gruppo Cosimo Alberti & Danilo Rovani con la compagnia “A Tambur Battente”.

Data la vasta risonanza dell’evento suddiviso in tre turni di visita, è consigliato prenotarsi nei giorni precedenti; sarà, comunque, possibile prenotarsi presso il punto info e accoglienza allestito in Piazza a partire dalle ore 8:30.

Dalle 16:00 –  piazza De Michele – Giochi di Strada – Finale del “IV° Palio di Cesa”.

Ore 19:30 – piazza De Michele – Apertura Stand Gastronomico, Mercatino, Giochi e Stand espositivi;

Esibizione Istituto Paritario “Mille Colori” 

Ore 21:30 – piazza De Michele – “VESEVO FT. PARANZA DO’ CRISCITO” in concerto

Ore 22:00 – Piazza De Michele – Premiazioni : “Miglior Vino Asprinio” –  Associazione vincitrice del IV° Palio di Cesa” – Istituto Superiore Concorso Grafico Asprinum Festival

Ore 22:30 – piazza De Michele – Estrazione Lotteria

Si precisa che sarà possibile effettuare le visite guidate alle Grotte, dalle ore 18:00 alle ore 22:00, del 20-21-22 maggio 2016. E’ gradita la prenotazione.

PER INFO E CONTATTI

E-mailprolococesa@libero.it

Facebook: ProLocoCesa

Sito Internet: www.prolococesa.altervista.org

Info e Prenotazioni Generali: Michele Autiero  380.3197076

Egidio Bencivenga  345.0574541

Prenotazioni Degustazioni “Eccellenze Nostrane”:

Fabio Guida 377.1335570  – Luigi Oliva 338.1819712

Prenotazioni Visite Grotte Aperte: Angela Oliva 380.5085288

Prenotazioni Area Food: Gianluca Angelino 348.88.26.861

MANIFESTO ASPRINIUM con programma

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico