Cesa

“Campo del Parroco”, M5S Cesa: “Cittadini presi in giro, era già tutto deciso”

Cesa – Bella Cesa che…si diverte a prendere in giro i cittadini! Facciamo un po’ di chiarezza. In data 23 marzo 2016, sulle varie testate giornalistiche locali, le forze politiche di maggioranza della lista “Primavera Cesana” chiedevano alla amministrazione comunale, nonché ai cittadini, tramite i vari social network, cosa ne pensassero di acquisire al patrimonio comunale l’area denominata “Campo del Parroco”, area già interessata da varie procedure dalle scorse amministrazioni.

Dopo vari incontri tra le varie forze politiche, e soprattutto dopo aver dato voce ai tanti cittadini, si arriva ad una decisione: il comune di Cesa, dopo le varie operazioni tecniche, acquisisce l’area attraverso un accordo di cessione volontaria intervenuto con la Curia di Aversa e la parrocchia locale. Quindi, entra a far parte del patrimonio comunale l’intero bene per un totale di 8635 metri quadrati, acquistato ad un prezzo di 30mila euro ed approvato un progetto preliminare di riqualificazione di oltre 180mila euro da inserire nel prossimo bilancio di previsione.

Bravi, bella scelta, forte e coraggiosa, tutta la nostra stima. Ma qualcosa non torna. Dalla delibera numero 55 del 31 marzo 2016 si evince che l’amministrazione comunale con accordo transattivo per cessione volontaria sottoscritto in data 11 marzo 2016, per il Comune dal sindaco pro tempore Enzo Guida e dal responsabile dell’area tecnica, ingegner Luigi Massaro, e dal parroco per conto della parrocchia San Cesario, e vistato per presa visione dal vescovo di Aversa, Angelo Spinillo, ed acquisito al protocollo dell’Ente con numero 2154, venivano cedute al Comune di Cesa le aree individuate al “foglio 2 p.lle 5175 5178 5179 e 5180” nello stato di fatto e consistenza in cui trovansi per l’importo di 30mila euro.

Quindi, se l’accordo è stato raggiunto tra le parti in data 11 marzo 2016 a cosa è servito fare le varie consultazioni tra le varie forze politiche ma soprattutto far credere ai cittadini di dargli forza decisionale quando il tutto era già stato deciso settimane prima? Tutto questo forse è servito per le solite messe in scena e passarelle politiche alle quali da mesi siamo stati abituati?

Ma soprattutto a cosa è servito mettere in scena tutta questa soap opera in cui ad essere presi in giro per l’ennesima volta sono risultati solo ed esclusivamente i cittadini?

Movimento 5 Stelle – Cesa 

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico