Aversa

Aversa, bonifica di discariche abusive: accordo Comune-Regione

Aversa – Pulizia di cinque discariche a cielo aperto che fanno bella mostra di sé, ubicate tutte sui diversi confini con gli altri paesi dell’Agro Aversano. La città normanna, con il commissario straordinario Mario Rosario Ruffo, ha sottoscritto un accordo con la Regione Campania e Campania Ambiente e Servizi Spa per la “Messa in sicurezza del territorio mediante mitigazione dei rischi ambientali e igienico sanitari: georeferenziazione e monitoraggio dei siti oggetto di abbandono di rifiuti e potenzialmente inquinati; differenziazione e raccolta dei rifiuti; verifica dello stato di contaminazione della matrice suolo, rifunzionalizzazione e monitoraggio dei siti”, per un costo complessivo di 828.804,66 euro, che saranno erogati dalla Regione Campania.

Nei cinque siti, vera e propria vergogna, la società incaricata opererà: la collocazione dei rifiuti, ad esclusione di quelli di maggiore dimensione (ingombranti, pneumatici), in appositi contenitori (Big Bag), disposti su appositi teli in polietilene, con l’indicazione del tipo di materiale contenuto, che, poi, saranno smaltiti a cura dell’amministrazione comunale.

Il 18 novembre scorso scorso è stato effettuato il sopralluogo congiuntamente ai tecnici di Campania Ambiente e Servizi e a quelli del Comune di Aversa attraverso il quale è stato possibile prendere atto della presenza sui siti di sversamenti ed abbandoni illegali di rifiuti speciali pericolosi e non, resi possibili dal facile accesso alle aree in questione e dalla insufficienza di sorveglianza delle stesse.

Il progetto si inquadra come intervento straordinario a supporto dell’Amministrazione comunale di Aversa alla quale sarà affidato il compito, previa obbligatoria e preliminare stipula di apposito protocollo di intesa, di provvedere al trasporto ed allo smaltimento dei rifiuti, nonché al porre in essere tutte le attività necessarie alla manutenzione ed al monitoraggio del sito risanato al fine di evitare il ripetersi di sversamenti illeciti.

Una volta risanata l’area sono previsti interventi di messa in sicurezza del sito per evitare ulteriori I siti oggetto della presente trattazione, ricadenti nel Comune di Aversa, con un quantitativo di rifiuti stimato in circa 1.320 metri cubi, sono stati individuati dall’Amministrazione comunale, verificate nel corso del sopralluogo effettuato in data 18 novembre 2014 congiuntamente ai tecnici di Campania Ambiente e Servizi e a quelli del Comune stesso.

Le aree individuate sono cinque, di seguito descritte:

Via Cappellone, strada sterrata a servizio di fondi agricoli, alla confluenza con il comune di Frignano. Il tratto sul quale intervenire ha una lunghezza di circa 100 m e una larghezza media di 5 m, ed è interessato dalla presenza di rifiuti per un volume complessivo stimato di 350 mc. I rifiuti riconoscibili a vista nel corso del sopralluogo effettuato il 18/11/2014 sono materiali edili, ingombranti, plastica, miscele bituminose, rifiuti combusti.

Traversa di Via dell’Archeologia, tratto di strada sterrata a servizio di fondi agricoli, lunga circa 300 m e larga in media 10 m, in prossimità dell’istituto scolastico “Alfonso Gallo”. Il sito è interessato dalla presenza di rifiuti per un volume complessivo stimato di 500 mc. I rifiuti riconoscibili a vista nel corso del sopralluogo effettuato il 18/11/2014 sono materiali edili, ingombranti, plastica, vetro, carta, miscele bituminose, pneumatici, sfalci di potatura, fibrocemento contenente amianto.

Via del Campo, tratto di strada sterrata a servizio di fondi agricoli, lunga circa 300 m e larga in media 3 m. Il sito è interessato dalla presenza di rifiuti per un volume complessivo stimato di 200 mc. I rifiuti riconoscibili a vista nel corso del sopralluogo effettuato il 18/11/2014 sono materiali edili, ingombranti, plastica, vetro carta, miscele bituminose, pneumatici, sfalci di potatura, fibrocemento contenente amianto.

Via Cappuccini, sito che comprende un’area pianeggiante di circa 2.000 mq e un tratto della strada ad essa adiacente, nei pressi di un impianto dismesso dell’acquedotto di Aversa. Il volume stimato di rifiuti presenti sul sito ammonta a circa 250 mc. I rifiuti riconoscibili a vista nel corso del sopralluogo effettuato il 18/11/2014 sono materiali edili, ingombranti, plastica, vetro, imballaggi misti, pneumatici, rifiuti combusti.

Via Madonna dell’Olio, tratto di strada asfaltata che conduce a insediamenti abitativi, lunga circa 100 metri e larga in media 3. Il sito è interessato dalla presenza di rifiuti per un volume complessivo stimato di 20 mc. I rifiuti riconoscibili a vista nel corso del sopralluogo effettuato il 18/11/2014 sono ingombranti, imballaggi misti, plastica, vetro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico