Aversa

Alberi Parco Pozzi, Villano: “Un censimento del verde pubblico ad Aversa”

Aversa – “Un censimento del verde pubblico periodico, riattivazione delle consulte tra cui quella dell’ambiente, funzionalizzazione e valorizzazione dei parchi”. Sono le tre direttrici lungo cui si muoverà il programma del centrosinistra nella gestione del verde pubblico annunciati dal candidato sindaco Marco Villano.

“In questi giorni – spiega – si fa un gran parlare dell’abbattimento di alberi all’interno del Parco Pozzi perché malati, affinché ciò non accada più promuoveremo, attraverso figure competenti, un censimento del verde che insiste sulle aree pubbliche in modo da poter pianificare interventi di natura fitosanitaria, realizzati da una apposita squadra qualificata di manutentori, in grado di recuperare gli arbusti. Il censimento, inoltre, ci servirà anche a capire quali aree sono oggi carenti di verde e quindi a pianificare nuove piantumazioni. Ogni euro investito nel verde, infatti, per noi è un euro investito in vivibilità vista l’importante funzione che svolgono gli alberi contro l’inquinamento”.

“Cercheremo di intervenire – aggiunge – coinvolgendo sempre le varie sensibilità esistenti sul territorio comunale. Per noi sarà centrale il contributo che vorranno darci le associazioni, comprese quelle ambientaliste, che coinvolgeremo rimettendo in funzione le consulte previste nell’ordinamento comunale”.

“Ci attenderà, inoltre, un lavoro enorme sugli standard comunali che in questi anni sono stati recuperati. Ci impegniamo a fare Aversa la città dei parchi con tante piccole aree, diffuse su tutto il territorio comunale, dove i cittadini possano socializzare e magari anche realizzare orti urbani. Ciò si accompagnerà anche ad una rifunzionalizzazione del Parco Balsamo e del Parco Ninì Grassia, oggi alla mercé di chiunque. Pensiamo che le strutture in muratura già esistenti possano essere destinate a ospitare attività commerciali che così aumenterebbero anche il livello di vigilanza e sicurezza”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico