Campania

Sequestrate 12 tonnellate di sigarette tra Villa Literno e Casoria: 8 arresti

Giugliano (Napoli) – La Guardia di Finanza, in due distinti interventi, ha sequestrato, tra le province di Caserta e Napoli, oltre 12 tonnellate di sigarette di contrabbando e denunciato 10 persone, di cui otto arrestate in flagranza di reato.

I finanzieri del Gruppo di Giugliano in Campania (Napoli), a seguito di pregressa attività info-investigativa, hanno individuato un deposito di circa 1000 metri quadrati, a Villa Literno (Caserta), località “Giardino”, utilizzato quale stoccaggio di sigarette di contrabbando. Nel locale sono stati sorpresi 6s uomini intenti a scaricare le “bionde” da un autoarticolato con targa slovacca per la successiva distribuzione sul mercato illegale.

Le sigarette erano occultate, quale carico di copertura, all’interno di grossi contenitori di plastica riportanti all’esterno codici alfanumerici. Sequestrate oltre 8 tonnellate di sigarette per un valore stimato di oltre 2 milioni di euro, con un’evasione di oltre 1,7 milioni di tributi doganali, considerato che sul mercato clandestino tali sigarette vengono generalmente cedute ad un prezzo di circa 3 euro rispetto ai 5 richiesti nelle regolari rivendite.

Sei persone, M.A., 55 anni, P.A., di 45, P.A., di 36, M.C., di 51, O.G., di 33, e K.J. di 32, sono state arrestate e condotte nella casa circondariale di Napoli-Poggioreale, mentre il deposito, l’autoarticolato ed altri due automezzi sono stati posti sotto sequestro. Altri due uomini, di nazionalità italiana, P.L., di 32 anni, e L.R., di 41, anch’essi coinvolti a vario titolo nell’illecita attività, sono stati denunciati a piede libero.

In un’altra attività di servizio, le Fiamme gialle della compagnia di Casalnuovo di Napoli, a seguito di un controllo effettuato nei confronti di un autoarticolato con targa ungherese, fermo in un’area adibita a parcheggio per camion nel comune di Casoria (Napoli), rinvenivano all’interno dell’autoarticolato e sequestravano circa 3,5 tonnellate di sigarette destinate all’area metropolitana di Napoli e provincia.

Insospettiti dalla documentazione accompagnatoria del carico trasportato, accessori vari per autoveicoli, oltre che dall’agitazione dimostrata dai due autisti del mezzo, i militari procedevano ad un riscontro della merce a bordo. L’ispezione consentiva di rinvenire, sotto un carico di copertura costituito da tendine da sole per autovetture riproducenti un noto marchio per bambini palesemente contraffatto, 346 cartoni da 10 chili cadauno di sigarette, per complessive 3,460 tonnellate, tutti sprovvisti dei contrassegni dei Monopoli di Stato e recanti indicazioni per la salute con caratteri cirillici. Entrambi i responsabili, ungheresi di 51 e 52 anni, sono stati arrestati e denunciati alla Procura di Napoli Nord.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico