Aversa

Primarie Aversa, Orabona: “Sono arrabbiato…”

Aversa – “L’esito delle primarie ha fatto montare in me la rabbia perché, a fronte dell’inconsistenza del Partito Democratico ad Aversa, il centrosinistra rischia masochisticamente di perdere le redini dell’amministrazione della città”. A parlare Isidoro Orabona, più volte assessore nelle giunte guidate dall’allora sindaco Mimmo Ciaramella, che ha lasciato nei giorni scorsi Forza Italia per fondare, con un gruppo di ex amministratori azzurri, l’associazione Aversa Protagonista.

“Domenica scorsa – continua il medico aversano, proseguendo nella propria disamina dei risultati delle primarie della coalizione di centrosinistra – sono andati alle urne poco meno di 4500 persone. Alle ultime primarie erano state 9mila e in seguito il centrosinistra ha perso le elezioni dinanzi ad un centrodestra unito. E’ mai possibile che a fronte di questa realtà da parte nostra non ci sia il buon senso di sederci intorno ad un tavolo, mettere da parte i personalismi e i veti incrociati e dare vita ad una unità d’intenti? Credo sia chiaro a tutti che il centro destra separato è minoranza, unito è maggioranza”.

“Contrariamente a quanto avvenne nel 2006 – ha dichiarato da parte sua il segretario cittadino del Pd Carmine Esposito – quando alle primarie del centrosinistra quando il centrodestra si scelse il proprio avversario questa volta il timore non si è concretizzato. Il centro destra pur volendolo non avrebbe avuto la forza di farlo a causa delle proprie divisioni interne. Inoltre, il Partito Democratico non è quello di allora, è maturato ed ha messo dei paletti per evitare il ripetersi di eventi del passato. Per il resto, le primarie si confermano uno strumento di democrazia con gli elettori, i cittadini che hanno effettuato una scelta scegliendo di votare, nonostante il clima inclemente, per il cambiamento. Il Pd e con esso tutto il centro sinistra è un soggetto nuovo che ha nelle sue corda almeno inizialmente almeno cinquemila preferenze. Ovviamente questa deve essere solo la base per ampliare la coalizione e fare in modo di ritornare alla guida della città dopo aver fatto questa prima scelta non nel chiuso di stanze e con 50 persone che cliccano un mouse, ma grazie a migliaia di cittadini che hanno scelto liberamente”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico