Aversa

Mobilya Aversa, capolavoro a Gioia del Colle

Aversa – L’ennesimo capolavoro della Mobilya Volleyball Aversa arriva a Gioia Del Colle. Puglia terra di conquista per i normanni che hanno espugnato la fortezza barese 3-0 (22-25; 23-25; 22-25) portando all’ombra dell’Arco dell’Annunziata altri tre punti che potrebbero rivelarsi fondamentali nella corsa alla serie A.

Non è stato semplice riuscire a vincere su un campo così ostico, e contro una squadra che si è battuta come un leone, ma la vittoria da gran gioia, soprattutto per una prestazione che ha visto gli uomini di coach Bosco reagire nei momenti difficili, allungare quando c’era bisogno e dominare gli avversari che dal primo set hanno tentato di creare grattacapi tentando il primo allungo (5-3) recuperato da Santangelo sul 6-6-. Al primo time out tecnico è la Gioiella Linealactis ad essere avanti 8-6 richiamando la reazione verdeblù culminata dal colpo di Grassano che lancia sull’8-9.

Un punto prezioso anche al secondo tecnico quando Santangelo conserva le distanze (15-16). Si resta in ogni caso lì, in bilico, fino al finale che vede Di Santi e compagni prendere in mano il set. Doppio Enrico Libraro in attacco per due volte consecutive porta i suoi sul 22-24 e poi tocca ad un muro di Marco Cittadino che firma il 22-25. Il secondo set è frutto di quelle precedente vinto. Dettato da un Cittadino in grande spolvero vincente per il 6-8.

La Mobilya Volleyball Aversa non vuol restare a guardare e fa di tutto per mettersi al sicuro staccando a muro con Giacobelli autore del 10-13. A Gioia del Colle è sicuramente la giornata dei centrali e lo conferma ancora Cittadino che con due punti consecutivi porta il sestetto di coach Bosco sul 12-16. La squadra pugliese non si fa demoralizzare dal distacco e si rifà sotto.

Tutto è rimandato ad un finale tiratissimo con Libraro che fa 23-24 e Santangelo che chiude 23-25 per il 2-0. Resta da giocare un terzo set che si prevede tra i più difficili. Pronostico confermato dal campo dove gli uomini del presidente Di Meo cedono alla Gioiella Linealactis 8-4 e 16-12 ai due time out. C’è, però, talento tra i ragazzi in verdeblù ed uno staff tecnico accanto che riescono a tenere la situazione in pugno e non mollare. C’è atteggiamento, insomma, da capolista.

E quando tutto sembra essere andato ecco che sale in cattedra Grassano, tra i migliori di tutto il match, che acciuffa i pugliesi e li supera sul 19-20. La capolista non si ferma. Va avanti per la propria strada e chiude la partita con il muro di Giacobelli e Libraro che avvicinano la Mobilya Aversa ancora un passo alla serie A.

Tante sono le vittorie all’attivo per la squadra del presidente Di Meo ma, evidentemente, ognuna ha un sapore diverso: «Il successo di Gioia del Colle – conferma – sarà una pietra miliare nel cammino del nostro campionato e nella corsa alla serie A. È stata una vittoria di squadra con tutti gli uomini che hanno girato nel modo perfetto diventando ognuno determinante. I miei complimenti vanno a tutti ma uno particolare a Battista che ha sfoderato una prestazione davvero super».

«Abbiamo vinto la partita più importante – prosegue il massimo dirigente normanno – contro una squadra forte che era riuscita a strappare un punto a Castellana e che ha giocato con noi per vincere. Alla fine siamo stati noi i protagonisti, autori di una prova di grande determinazione e di una coralità degna di un grande maestro d’orchestra come Pasquale Bosco che sta rivelandosi il grande tecnico che tutti conosciamo e sta davvero superandosi».

Marzo, lo si sapeva, sarà il mese più difficile per la Mobilya Volleyball Aversa che affronterà una gara dopo l’altra e sarà sempre un crescendo in difficoltà. Sabato, alle 18, in anticipo, al PalaJacazzi, si ripeterà la sfida classica di ogni stagione tra Aversa e Lagonegro, rivali che sono ad un soffio in classifica e che puntano a grandi obiettivi: «Ora sta tutto a noi – spiega Di Meo – nell’affrontare la gara contro un Lagonegro che vince da dieci partite dopo essersi rinforzato con l’arrivo di Gabriele. Come sempre sarà una sfida attesissima in vista della quale è previsto l’arrivo di almeno due pullman dalla Basilicata che non vorranno perdersi lo spettacolo di un match che noi dobbiamo vincere per tenere Parisi e compagni a distanza di sei punti e prepararci con un margine di vantaggio per affrontare le nostre dirette concorrenti che ospiteremo tutte al PalaJacazzi. Come dico sempre, però, bisogna andare con i piedi di piombo e guardare al nostro obiettivo promozione passo dopo passo».

Si preannuncia, dunque, una grande settimana per i ragazzi di coach Bosco ma anche per i tifosi: «I nostri tifosi sono eccezionali – conclude il presidente della Mobilya Volleyball Aversa – stanno dimostrando sempre maggior attaccamento e ci stanno stupendo. Basti pensare che un nutrito gruppo ci ha aspettati domenica, al rientro da Gioia del Colle intorno l’una della notte, per accoglierci e festeggiare con noi la vittoria. C’è grande fermento e grande amore attorno a questa squadra, come in città. Sappiamo che sabato il PalaJacazzi sarà gremito per la sfida con Lagonegro e che il nostro pubblico saprà essere caloroso».

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico