Sant’Arpino

L’era dei social network, successo del seminario di “Speranza e Futuro”

Una sala affollata ha accolto venerdì sera il professor Luigi Di Santo (Docente di Filosofia del Diritto presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Cassino) per il consueto seminario settimanale che questa volta ha trattato il tema della “Partecipazione ed Inclusione nelle nuove forme di Democrazia” per sviscerare il ruolo determinante che ormai assume il web nella comunicazione politica e nell’informazione di massa. Il professore in particolare ha relazionato sull’evoluzione del diritto a causa dei social network e sul ruolo delle nuove tecnologie informatiche per il consolidamento della democrazia.

“La questione su cui è opportuno riflettere – ha dichiarato il professore Di Santo – riguarda se l’impiego degli strumenti tecnologici dia maggiore spazio alla partecipazione, o se la rapidità del mezzo informatico vada invece a discapito delle forme di partecipazione democratica dal basso”.

Il tema ha stimolato un’ampia discussione con i presenti che hanno apprezzato la qualità dell’iniziativa. Nell’ambito del percorso di ascolto avviato dal Movimento politico, sabato mattina una delegazione di “Speranza Futuro” composta dal Coordinatore Giuseppe Dell’Aversana, dalla pedagogista Santa Dell’Aversana e dal rappresentante del direttivo Giovanni D’Errico, ha avuto un incontro con la professoressa Maria Debora Belardo, Dirigente del Comprensivo “Rocco – cav. Cinquegrana”. Cordiale e fruttuoso l’incontro che, grazie alla disponibilità del dirigente ha consentito di svolgere una panoramica sulle problematiche scolastiche in previsione dell’elaborazione di un programma elettorale calibrato sulle reali esigenze del territorio.

Questa mattina si terrà, un’assemblea politico/ programmatica degli iscritti e simpatizzanti del Movimento presso la sede di via D’Anna alle ore 10.30 per fare il punto sul programma e sugli sviluppi politici. Sempre nel contesto della campagna di ascolto del territorio, il direttivo ha programmato anche la prossima settimana di appuntamenti. Martedì, verranno affrontate le problematiche legate al mondo della cultura e della divulgazione storica, in sede saranno incontrate congiuntamente la Pro Loco, l’Istituto di Studi Atellani e l’Archeoclub d’Atella, associazioni da anni impegnate per la salvaguardia del patrimonio archeologico atellano.

Mercoledì 16 marzo, l’attenzione sarà rivolta all’associazionismo sportivo in quanto è previsto in serata l’incontro con il Gruppo Ciclisti, un appassionato team sportivo che ha nella bicicletta un amore sviscerato e di riflesso un’attenzione forte per l’ambiente che è un tema centrale nell’impegno politico di “Speranza e Futuro”, che non a caso ha scelto proprio le bici nel simbolo del Movimento.

Doppio impegno giovedì 17 marzo, in quanto, alle ore 17, verrà incontrata una delegazione dell’Associazione Anziani e Pensionati per affrontare e conoscere le tematiche legate al mondo della terza età ed al ruolo che gli anziani devono assumere nella vita sociale del comune.

A seguire poi ci sarà il seminario settimanale questa volta finalizzato ad illustrare i temi legati al Referendum contro le trivellazioni al largo delle coste italiane. Relatore del seminario sarà l’Ingegnere Antonio Pascale e sarà invitato inoltre il Coordinamento Atellano, costituitosi presso il circolo Legambiente di Teverolaccio per unire le forze in occasione di questo importante evento referendario a cui “Speranza e Futuro” ha aderito.

Venerdì 18 marzo, ci sarà in serata l’incontro con il Circolo Culturale “G. Brassotti Ziello”, un sodalizio culturale che ha mostrato una freschezza d’idee ed uno spirito innovativo teso a partecipare alla crescita culturale del comune. Continua, dunque, l’intensa opera di ascolto del territorio messa in pratica da “Speranza e Futuro” che tra l’altro ha invitato al confronto anche la Federcasalinghe, l’Associazione giovanile “Scusate il Ritardo” e l’associazione di volontariato “CVX Oscar Romero”, per fissare un incontro nelle prossime settimane.

Domenica 20 marzo “Speranza e Futuro” sarà, inoltre, presente in piazza con un gazebo informativo al fine di distribuire materiale e sensibilizzare l’attenzione sul tema oggetto del Referendum “Ferma le Trivelle”. Invece Lunedì 21 Marzo, la sede di via D’Anna ospiterà la presentazione del libro: “Un costruttore di pace. Il Mediterraneo e la Palestina nella politica estera di Aldo Moro”, scritto dal del Professore Gennaro Salzano (Docente di Sociologia generale presso il Dipartimento di Scienze Politiche “Jean Monnet” della Sun).

Il lavoro, che è un saggio politico, pubblicato nel dicembre 2015, sulla figura di Aldo Moro, uno dei grandi statisti dell’Occidente, un politico di razza che ha dato la vita per la democrazia.  Interverranno all’evento, oltre all’autore del saggio Gennaro Salzano, anche il professore Giovanni Cerchia (Docente di Storia Contemporanea presso la Facoltà di Economia dell’Università degli Studi del Molise).

“Noi elaboriamo – dichiara Giuseppe Dell’Aversana, coordinatore politico del Movimento – una proposta politica di qualità e lavoriamo per realizzare un programma valido cercando di alzare il livello politico e culturale della sfida per non affossare questo paese in un personalismo sterile. Per questo sforzo ci auguriamo che le persone di buona volontà apprezzino il nostro impegno e riconoscano la nostra passione”.

Eventi e temi di notevole spessore politico, dunque, quelli che vedono protagonisti “Speranza e Futuro” nella prossima settimana e che confermano la capacità di aggregazione del Movimento che ha nella passione il suo motore.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico