Sant’Arpino

L’asilo nido comunale di Sant’Arpino intitolato a Franca Rame

Sant’Arpino – Nel giorno del novantesimo compleanno di Dario Fo, il nuovo asilo nido comunale di Sant’Arpino è stato intitolato a Franca Rame. Giovedì mattina, alla presenza degli ideatori del programma di festeggiamenti in onore del Premio Nobel, il direttore generale di PulciNellaMente, Elpidio Iorio, e la direttrice culturale, Carmela Barbato, del sindaco facente funzioni Aldo Zullo, dell’assessore alla Cultura, Salvatore Brasiello, della dirigente scolastica dell’istituto comprensivo “Rocco-Cinquegrana”, Maria Debora Belardo, e di una delegazione di alunni cittadini e genitori è stata scoperta la targa dedicata alla “attrice e sostenitrice dei Diritti Civili e Sociali” scomparsa nel 2013.

“C’è un momento della mia infanzia che spesso mi ritorna in mente. Sto giocando con delle compagne di scuola sul balcone e sento mio padre che parla con la mamma: “È ora che Franca incominci a recitare, ormai è grande”. Avevo tre anni”, è la frase che insieme ad un’immagine suggestiva di Franca Rame è stata riportata sull’artistica targa fissata sulla parate principale del nuovo edificio scolastico.

La cerimonia di stamattina ha concluso la prima parte del cartellone di eventi efficacemente denominato “L’Arte fa 90! Auguri Dario, Nobel Atellano” che nei giorni scorsi ha visto l’esposizione dello stendardo augurale sul balcone principale del Palazzo Ducale “Sanchez de Luna”, il seminario di riflessione “Dall’Atellana al Teatro di Dario Fo”, promosso in collaborazione con il Dipartimento di Lettere della Sun, a cui è intervenuto in video conferenza il figlio della coppia di artisti, Jacopo Fo, che ha sottolineato: “Ringrazio PulciNellaMente, nella persona del direttore Elpidio Iorio, per il legame sempre più saldo con la famiglia, e per aver dedicato tante energie al festeggiamento del novantesimo compleanno di Dario attraverso le iniziative de ‘L’Arte fa 90!’ organizzate d’intesa con il Comune di Sant’Arpino. L’auspicio è che la collaborazione sia sempre più stretta, anche attraverso progetti con le scuole da portare avanti assieme, perché l’idea geniale di PulciNellaMente di legare il teatro alla scuola si sposa appieno con l’idea di teatro della famiglia Fo. Gli studenti attraverso il teatro possono imparare a far ridere e contemporaneamente a denunciare gli orrori del mondo, ad essere cittadini attivi e coraggiosi”.

“Fate quello che volete ma fatelo con passione”, ha concluso Jacopo Fo, invitando una delegazione di PulciNellaMente alla “Libera università di Alcatraz” per rendere sempre più stretto il legame tra la comunità santarpinese e il suo Nobel adottivo.

“Al termine di questa prima fase di appuntamenti in onore di Dario Fo è davvero doveroso da parte nostra – affermano i promotori di PulciNellaMente – ringraziare quanti hanno reso possibile realizzare i diversi eventi, a cominciare dall’amministrazione comunale per il concreto sostegno, il Liceo cientifico ‘Siani’ e l’Istituto Comprensivo ‘Rocco-Cinquegrana’ per la preziosa collaborazione, i componenti del comitato organizzatore nelle persone di Salvatore Legnante per la parte culturale, Vittorio Errico, ideatore dell’artistica immagine celebrativa dei 90 anni di Fo, Ernesto Di Serio, autore del progetto grafico della targa in onore della Rame, Dino Di Sarno per le riprese, Francesco Legnante per la comunicazione, Federica Oliva, Luigi Sorvillo e Luigi Di Meo”.

Ricordiamo che nella giornata di lunedì è stato presentato il concorso “Dario e Franca, Amore e Arte da Nobel”, riservato agli alunni degli istituti primari e secondari chiamati a sviluppare elaborati dedicati alla coppia simbolo del teatro italiano e mondiale, elaborati che saranno premiati nel corso della 18esima edizione di PulciNellaMente in programma il prossimo aprile.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico