Gricignano

L’antica Atella e il vino Asprinio: tour guidato tra Gricignano e Succivo

Un piacevole itinerario storico-artistico ed eno-gastronomico condotto da due guide turistiche abilitate della Regione Campania, originarie di Gricignano: Concetta (Titti) Lucariello e Giusy Florenzia Bortone.

Parte del territorio che oggi è tristemente (e grossolanamente) noto come ‘Terra dei Fuochi’ un tempo ospitava la vasta e popolosa città osca di Atella, che, per la posizione e le risorse del suo territorio, ebbe vita fiorente, sopravvivendo fino al secolo 11esimo.

Le testimonianze artistico-archeologiche di questo sito caduto in rovina sono oggi raccolte nel grazioso Museo Archeologico di Succivo, a dimostrazione della gloria che fu; il territorio e la campagna tutt’intorno, invece, restano più vivi che mai e producono una delle eccellenze campane meno note, ma più caratteristiche: il vino Asprinio Dop, tradizionalmente prodotto dalle viti maritate ai pioppi, una tecnica di viticoltura che non ha eguali in altri luoghi.

La visita, che si terrà domenica 13 marzo, alle 10, si articolerà in 3 tappe tra Succivo e Gricignano: Museo Archeologico dell’Agro-atellano (Succivo); Casale quattrocentesco di Teverolaccio (Succivo); azienda vitivinicola ‘Masseria Campito’ (Gricignano) con degustazione di vino asprinio dop ed assaggio di altri prodotti del territorio.

Costo a persona: 6 euro (comprensivo di visita guidata al Museo e al Casale più degustazione in azienda); gratuito per bambini sotto i 12 anni.

Appuntamento: ore 10, Museo Archeologico dell’Agro Atellano, via Roma 7, Succivo.

Per informazioni e prenotazioni: 377.48.44.488 (Titti) – 320.68.44.817 (Giusy)

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/726730790797413/

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico