Aversa

Elezioni Aversa, D&T “a tavola” con altre liste civiche

Aversa – La città di Aversa sembra essere diventata un “ristorante” tanti sono i tavoli aperti in questo periodo pre-elettorale. Tavoli ai quali si siedono decine di commensali decisi ad entrare nella stanza di comando.

Uno degli ultimi è quello realizzato nel fine settimana nello studio dell’avvocato Antimo Castaldo, presidente del movimento politico culturale “Democrazia e Territorio”, che fu candidato sindaco alle elezioni del 2012, dove si sono seduti Peppe Stabile, Salvatore Candida, Mimmo Palmieri, Antonio di Lella, esponenti di altrettante liste civiche per tentare, insieme a D&T, di mettere in campo una aggregazione civica, autonoma capace di competere in caso di ballottaggio, mettendo al centro questioni, vere di interesse della città.

“E’ stato un incontro interlocutorio, – spiega Castaldo – concluso senza firmare documenti né emettere comunicati stampa. Finalizzato a cercare un punto di convergenza sui programmi, al fine di poter dare vita ad un unico cartello elettorale, capace di coagulare i consensi necessari ad affrontare con successo un ballottaggio che è sempre più possibile data la frammentazione delle liste a cui si sta assistendo in questo periodo che sono ormai così tante che arrivato a 20 non le contiamo più”.

Castaldo, poi, ha sottolineato: “Abbiamo solo avviato un primo confronto di civiche sui temi che riteniamo fondamentali per riportare alla normalità la città. Sicuramente, nei prossimi giorni torneremo ad incontrarci essendo ormai fissata la data del voto al 5 giugno ma senza imporre nomi”.

“Ovviamente – conclude l’avvocato – non è detto che dovremo correre insieme. Lo faremo solo se ci sarà un’intesa completa sui temi. Solo allora e solo dopo avere ufficializzato l’eventuale intesa sceglieremo il nostro candidato sindaco”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico