Aversa

Aversa, una passeggiata scolastica…tra i rifiuti

Aversa – E’ vero, siamo abituati a vedere rifiuti in strada ad ogni ora del giorno, sono diventati parte integrante del paesaggio delle città al punto che nemmeno ci accorgiamo più che ci sono.

Però, se si pensa che si paga una tassa (e che tassa!) affinché vengano rimossi, fingere che non ci siano proprio è impossibile, specialmente quando sono posizionati in modo da impedire l’uso dei marciapiedi, il parcheggio delle autovetture e persino l’ingresso nel cancello di casa.

Così, vedere una fila di ragazzini che, accompagnati da due insegnanti, percorrono via Leonardo da Vinci, camminando sul piano stradale e rischiando di essere travolti dalle autovetture perché non possono usare il marciapiede, stimola un senso di ribellione nei confronti di chi non vede che fa esplodere un urlo di rabbia.

Forse questa sensazione non interessa agli altri. Forse l’urlo non lo ascolterà nessuno ma, come dice Papa Francesco, non bisogna uccidere la speranza. Né violentarla, aggiungo io.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Ospedale Aversa, la dirigente Maffeo: “In un anno e tre mesi è stato fatto un lavoro enorme” https://t.co/lfeEOZwxuh

Aversa, bufera sul bando Puc: insorge associazione nazionale urbanisti https://t.co/xsU4TiX6LY

Aversa, investita e uccisa. Il parroco al pirata della strada: “Costituisciti” https://t.co/9dpxKRSYBM

Aversa, edificio a rischio: sindaco indagato. De Cristofaro: “Sono tranquillo, già mi ero attivato per risolvere” https://t.co/CBCMs8N6sY

Condividi con un amico