Home

“Basta roghi tossici”, flash mob davanti al Tribunale di Napoli

Napoli – Maxi foto di gruppo reggendo i cartelli dei “roghi tossici” nella cornice del Tribunale di Napoli dal quale si attendono risposte incisive contro gli ecocriminali che tengono sotto scacco la società civile. E’ il flash mob promosso da Angelo Ferrillo e dall’associazione Terra dei Fuochi.

Una mattinata per la legalità alla quale hanno aderito pubblicamente numerosi attivisti dei territori coinvolti: dai comuni napoletani di Giugliano, Qualiano, Villaricca, Casavatore, Nola fino a quelli casertani di Frignano, Casapesenna. Presenti, tra gli altri, il parroco anticamorra don Aniello Manganiello e il parlamentare di Fratelli d’Italia Marcello Taglialatela e rappresentanti del movimento “Ce simme sfasteriati” guidati da Vincenzo Caniglia.

“L’esercito non basta. Servono nuove misure strutturali. Vogliamo vera giustizia per un territorio fuori controllo con ‘roghi tossici’ H24 e criminalità che impazza ovunque attentando alla nostra sicurezza”, commenta Ferrillo.

Roghi tossici sempre negli stessi punti e già abbondantemente segnalati, ma che, ciò nonostante, continuano indisturbati. Gli attivisti chiedono maggiori interventi sulla “Terra dei Fuochi” a contrasto dei roghi tossici e degli sversamenti illegali che tuttora continuano indisturbati e incessanti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico