San Marcellino

Caserma Carabinieri, accordo col Clero: il commissario sblocca l’annosa vicenda

San Marcellino – Nel lontano 2001 il Comune di San Marcellino individuava un’area di proprietà dell’Istituto Diocesano per il Sostentamento del Clero di Aversa al fine di realizzare una Caserma per Carabinieri, al momento non presente sul territorio.

Nel 2004, con delibera del Consiglio Comunale, numero 12 dell’8 aprile, il Comune approvava il progetto per la costruzione della Caserma in località via Limitone-Stazione Media, imponendo contestualmente il vincolo preordinato all’esproprio.

Dopo vari incontri e sopralluoghi solo nell’anno 2005, con la sottoscrizione di un verbale di accordo, tra l’Istituto Diocesano Sostentamento Clero, il colono e l’Ente Comunale, furono concordate le indennità di espropriazione e quelle spettanti al colono presente sul posto, successivamente liquidate nell’aprile 2006.

Da quella data, a seguito di continue peripezie, solo ora, con l’arrivo del commissario straordinario Luigi Palmieri, i lavori sono stati ultimati e, dopo una lunga ed affannosa ricerca di documenti e relazioni indispensabili alla risoluzione della problematica, si è giunti a conclusione.

Infatti, il 22 febbraio scorso è stata sottoscritta, anche grazie alla disponibilità di monsignor Sossio Rossi, presidente e legale rappresentante dell’Istituto del Sostentamento Clero, la cessione del fondo sul quale era già stato realizzato l’immobile, facendo sì che il bene entrasse a far parte del patrimonio comunale.

L’impegno del commissario straordinario, dunque, ha finalmente permesso al territorio di vantare un presidio fisso dell’Arma dei Carabinieri.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico