Home

Volo Londra-Los Angeles: malore tra passeggeri e membri equipaggio

Londra – Paura su un volo dell’American Airlines costretto ad un atterraggio d’emergenza dopo che gran parte dei passeggeri e membri dell’equipaggio si è sentita male.

Il velivolo, mercoledì, era partito dall’aeroporto di Heathrow a Londra, in Inghilterra, e diretto al’Aeroporto Internazionale di Los Angeles, negli Stati Uniti. Il Boeing 777-300 stava sorvolando la città di Keflavik, in Islanda, quando una voce in filodiffusione ha dichiarato un “allarme sanitario” a bordo, annunciando che sarebbero tornati nel Regno Unito.

Il comandante dell’aereo, accortosi della situazione, ha invertito la rotta e ha compiuto un atterraggio di emergenza nella capitale inglese. Come hanno raccontato alcuni testimoni al quotidiano britannico Mirror, quando il velivolo aveva già percorso otre due ore e mezza di volo, a bordo si è improvvisamente generata confusione e agitazione dopo che dall’equipaggio è partito un annuncio che chiedeva se c’era un medico a bordo.

Secondo alcuni passeggeri, a bordo si sarebbe diffuso uno strano malessere che ha colpito prima alcuni passeggeri e poi almeno sette membri dell’equipaggio sui 13 totali.

Dopo l’atterraggio, a bordo del velivolo sono saliti medici e paramedici. Ancora non sono chiare le cause del malore. Secondo le prime informazioni, equipaggio e diversi passeggeri soffrivano di mancanza di equilibrio e giramenti di testa ma rimane ancora un mistero il motivo del malessere. Non è escluso che vengano fatti accertamenti sui bagagli a mano.

A bordo c’era anche la boyband Race the Horizon, finalista del programma tv Britain’s Got Talent nel 2012. Uno dei membri, Kris Evans, ha dichiarato ai media locali di aver visto “intorno a lui gente collassare, addirittura una hostess è svenuta vicino al suo posto. Inizialmente tutti pensavano che ci fosse qualcosa nell’aria condizionata, poi c’è stato il panico”.

Analisi condotte dagli investigatori negli attimi immediatamente successivi all’atterraggio hanno rilevato la presenza di “elevati livelli di sostanze non specificate” nell’aria all’interno della cabina. I passeggeri, dopo aver trascorso la notte a Londra, sono ripartiti per Los Angeles giovedì pomeriggio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico