Italia

AULA, Seduta 556 – Esame delle norme sulla responsabilità professionale del personale sanitario

Roma – AULA, Seduta 556 – Esame delle norme sulla responsabilità professionale del personale sanitario

ODG | Resoconto Stenografico | Resoconto Sommario

La Camera ha proseguito l’esame del testo unificato delle proposte di legge: Disposizioni in materia di responsabilità professionale del personale sanitario (C. 259-A e abb.).

Nel corso della seduta la Presidente della Camera, Laura Boldrini, ha ricordato la figura di Antonio Luongo, recentemente scomparso, protagonista principale della politica lucana. L’Assemblea ha osservato un minuto di silenzio.

Alle ore 15 ha avuto luogo lo svolgimento di interrogazioni a risposta immediata, trasmesse in diretta televisiva, sui seguenti argomenti: Iniziative per garantire un’adeguata vigilanza nei musei italiani (Galgano- SCpI); iniziative in materia di ricongiunzione onerosa dei contributi pensionistici (Gigli – DeS- CD); iniziative urgenti per una diminuzione dei costi del carburante attraverso l’eliminazione delle accise più antiquate (Pisicchio – Misto); stato dell’interlocuzione in corso con le autorità europee in ordine alle annunciate iniziative finalizzate al rafforzamento del sistema bancario, con particolare riferimento alla realizzazione di un meccanismo di gestione dei crediti bancari deteriorati (Pelillo – PD); iniziative di competenza per assicurare una piena vigilanza da parte di Consip in qualità di centrale unica di committenza per la pubblica amministrazione (Luigi Gallo – M5S); chiarimenti in merito ad asserite prospettive di una riduzione del debito pubblico dell’Italia nell’anno corrente, alla luce delle osservazioni contenute in un recente rapporto diffuso dalla Commissione europea (Occhiuto – FI-PdL); chiarimenti in merito alla corretta interpretazione di una recente lettera inviata dalla Banca centrale europea relativa alla richiesta di un rafforzamento patrimoniale degli istituti di credito italiani (Guidesi – LNA); iniziative per il contrasto all’evasione fiscale (Piccone – AP); iniziative di competenza per garantire maggiore controllo sui trasferimenti di denaro contante dall’Italia verso l’estero (FdI – AN); elementi ed iniziative di competenza in relazione a recenti sentenze della Corte costituzionale che hanno sancito l’incostituzionalità di disposizioni contenute nel decreto-legge cosiddetto “Sblocca Italia (Scotto – SI-SEL).

Per il Governo sono intervenuti il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini, il Ministro del lavoro e delle politiche sociali Giuliano Poletti, il Ministro dell’economia e delle finanze Pier Carlo Padoan e il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio.

A seguire la discussione delle mozioni Baldelli, Garofalo, Catalano, Attaguile, Fauttilli, Rampelli, Palese, Abrignani ed altri n. 1-01085, De Lorenzis ed altri n. 1-01104, Tullo ed altri n. 1-01105, Cristian Iannuzzi ed altri n. 1-01106 e Franco Bordo ed altri 1-1116 concernenti iniziative in merito al corretto utilizzo dei dispositivi di rilevazione automatica della velocità e alla destinazione dei proventi derivanti dal relativo sistema sanzionatorio; l’esame delle mozioni Fassina ed altri n. 1-01090, Vezzali ed altri n. 1-01100, Morassut ed altri n. 1-01102, Polverini ed altri n. 1-01103, Brignone ed altri n. 1-01107, Simone Valente ed altri n. 1-01108, Buttiglione ed altri n. 1-01109, Rampelli ed altri n. 1-01110 e Saltamartini ed altri 1-1121 concernenti iniziative in relazione alla candidatura di Roma Capitale come sede delle Olimpiadi 2024, con particolare riferimento a forme di consultazione dei cittadini; l’esame del disegno di legge: Norme per il contrasto al terrorismo, nonché ratifica ed esecuzione: a) della Convenzione del Consiglio d’Europa per la prevenzione del terrorismo, fatta a Varsavia il 16 maggio 2005; b) della Convenzione internazionale per la soppressione di atti di terrorismo nucleare, fatta a New York il 14 settembre 2005; c) del Protocollo di Emendamento alla Convenzione europea per la repressione del terrorismo, fatto a Strasburgo il 15 maggio 2003; d) della Convenzione del Consiglio d’Europa sul riciclaggio, la ricerca, il sequestro e la confisca dei proventi di reato e sul finanziamento del terrorismo, fatta a Varsavia il 16 maggio 2005; e) del Protocollo addizionale alla Convenzione del Consiglio d’Europa per la prevenzione del terrorismo, fatto a Riga il 22 ottobre 2015.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico