Home

Appalti rifiuti, chiesto arresto del senatore forzista De Siano. Cesaro indagato

Napoli – Un’inchiesta su presunte irregolarità negli appalti della raccolta rifiuti per la quale la Procura di Napoli ha chiesto gli arresti domiciliari per il senatore Domenico De Siano, coordinatore regionale di Forza Italia in Campania.

Arrestato dalla squadra mobile a Lacco Ameno, comune dell’isola di Ischia, e sottoposto ai domiciliari Oscar Rumolo, collaboratore dello stesso De Siano. Rumolo era stato assunto dal Comune di Lacco Ameno come responsabile del servizio finanziario e tributi e dal novembre scorso distaccato presso la commissione consiliare regionale “Terra dei Fuochi”.

Tra gli indagati a piede libero figura l’altro parlamentare forzista Luigi Cesaro, ex presidente della Provincia di Napoli. In tutto sono nove le misure cautelari: tre arresti domiciliari e sei obblighi di presentazione. I reati – contestati dal procuratore aggiunto Alfonso D’Avino e dai sostituti Maria Sepe e Graziella Arlomede – sono di associazione a delinquere, corruzione e turbativa d’asta.

Oltre a Rumolo, coinvolti Vittorio Ciummo, titolare della società Ego Eco, che si è aggiudicata vari appalti nel settore dei rifiuti; Salvatore Antifono, già consigliere comunale di Torre del Greco; Vincenzo Rando, responsabile della Ragioneria di Forio d’Ischia; Giulia Di Matteo, segretario generale di Monte di Procida; Francesco Iannuzzi, ex sindaco di Monte di Procida ed ex parlamentare; Carmine Gallo, legale rappresentante della società Cite, pure aggiudicataria di appalti, e Carlo Savoia, dipendente della Cite.

I fatti risalgono al periodo 2010-2014. Dalle indagini della polizia è emerso che nel 2012, al congresso dell’allora Pdl, il gruppo di De Siano e Cesaro avrebbe comprato documenti di identità per il tesseramento: 10 euro cadauno). E’ emerso, tra l’altro, che nelle sale bingo avvicinavano i giocatori e offrivano buoni da 10 euro.

I magistrati hanno inviato, per De Siano, la richiesta di arresto al Senato.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico