Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

San Cipriano, corsi gratuiti di scuola calcio per ragazzi meno abbienti

ajaxmail

San Cipriano – Corsi gratuiti di scuola calcio per ragazzi meno abbienti. La “Accademia Calcio” di San Cipriano d’Aversa ed il presidio di Libera hanno deciso di riunirsi e di reinventarsi, per continuare la loro azione di innovazione e promozione sociale sullo stesso territorio, ovvero combattere davvero una crisi che oggi non lascia scampo alle tante famiglie sanciprianesi.

Il referente di Libera, Antonio Diana, in sinergia con il gruppo della scuola calcio dell’Accademia Calcio, hanno dato vita al progetto “Diamo un Calcio alla Crisi”, con il quale, spiega il ds della scuola calcio, avvocato Carlo Pirozzi, “si vuol dare la possibilità ai ragazzi meno abbienti di poter coltivare il sogno di diventare calciatori. Congiuntamente con lo staff dirigenziale composto da Cecoro, Cristiano, Chiarolanza e Romano e con l’apporto essenziale dei tecnici Di Sarno, Capoluongo, Sparaco, Infante, Di Puorto, Cioffo, Ernesto Di Caterino, si è deciso di aprire i corsi di scuola calcio ai ragazzi facenti parte di quelle famiglie in difficoltà, che già combattono contro ogni tipo di problema e che possono ritrovare nel mondo della scuola calcio quei momenti di distacco dalla quotidianità”.

Per garantire la massima trasparenza sulla reale situazione economica delle famiglie l’associazione Libera, avvalendosi della professione di fiscalista di Antonio Diana, svolgerà in maniera vigile tutti i rispettivi controlli partendo da eventuali modelli Isee falsi, fenomeno purtroppo abbastanza comune.

Da parte sua, l’Accademia Calcio nella figura del presidente Giovanni Maiello, insieme a tutto il gruppo, metterà a disposizione la propria professionalità e dedizione giornaliera e passione per la crescita dei ragazzi.

“Il calcio può diventare uno strumento di svago e di educazione, di affermazione dei propri diritti e di capacità di stare insieme”, spiegano dalle due associazioni che vogliono dare “un’alternativa a tanti ragazzi che, purtroppo, non hanno uno spazio dove imparare le regole e il rispetto per il prossimo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico