Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Rifiuti, Zoccola: “Piazza ricordi la sua differenziata da prefisso telefonico”

Mondragone – “Le responsabilità dell’Assessore delegato rispetto ai mancati pagamenti relativi ai rifiuti, che tanto fanno preoccupare Giuseppe Piazza, sono caratterizzate dai dovuti controlli richiesti in merito agli uffici comunali che, a differenza della sua gestione dell’assessorato ai rifiuti, liquidano dopo aver esaminato ogni singola voce delle fatture, impegnando ancor prima ogni singola spesa, ovvero proprio quello che l’assessore Piazza non si preoccupava sempre di far fare a tutela della sua Amministrazione”.

Così Benedetto Zoccola, assessore all’Ambiente della giunta Schiappa, dopo le dichiarazioni del consigliere di opposizione Giuseppe Piazza sul caso delle fatture non pagate per il servizio di raccolta rifiuti (leggi qui).

“Ci auguriamo, per il bene delle casse dell’Ente – continua Zoccola – di riuscire sempre a far valere valide ragioni per non aver mai brutte sorprese rispetto ai dovuti pagamenti alla Provincia, ancor prima che alla Gisec. A proposito, riguardo la Gisec, che tanto preoccupa il consigliere Piazza, questa amministrazione comunale può anche avere ritardi nei pagamenti, di questi tempi purtroppo fisiologici per gli Enti Locali, ma può dire serenamente di aver sempre impegnato le relative somme, mentre Piazza forse non può certamente affermare lo stesso per i medesimi pagamenti al tempo alla Provincia”.

Ritornando al caso dell’umido, Zoccola fa sapere che, proprio durante uno dei tanti controlli effettuati dall’ufficio, sono state riscontrate incongruenze relative a formulari di plastica inseriti tra l’umido e, pertanto, sono state sospese le liquidazioni al fine di fare la dovuta chiarezza”.

“Chi oggi parla – continua l’assessore – ha forse dimenticato la sua gestione dei rifiuti con differenziata da prefisso telefonico. Ma i cittadini ricordano, e noi perciò lo ricordiamo a Landolfi, cioè – scusate il lapsus – a Piazza, che è giunta l’ora di smetterla con questo sterile populismo incapace di difendere la sua esperienza politica tramontata, o forse mai veramente cominciata, che pur non avendogli insegnato neanche la differenza fra l’anticipazione di cassa e la disponibilità di bilancio, certamente gli ha fatto imparare eccellentemente come capitalizzare le altrui politiche clientelari”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico