Caserta Prov.

Casapesenna, opposizione a De Rosa: “E tu eri il cambiamento? Dimettiti”

Casapesenna – I consiglieri di opposizione Antonio Garofalo, Raffaele Cangiano, Rosalba Donciglio e Battistina Petrillo chiedono le immediate dimissioni del sindaco Marcello De Rosa dopo i nuovi documenti presentati dal pm Maresca durante l’udienza del processo a carico dell’ex sindaco Fortunato Zagaria in relazione alle minacce ricevute da Gianni Zara, che fu successore di Zagaria alla carica di primo cittadino (leggi qui).

“Abbiamo aspettato 24 ore – affermano – sperando che la coscienza e la tanto predicata legalità prendessero il sopravvento e per il popolo di Casapesenna rassegnasse le dimissioni. Ciò non è avvenuto. Allora l’intera opposizione, che già nel passato lo aveva invitato a dimettersi per manifesta incapacità a governare, ora lo fa con più forza e veemenza, alla luce di tutto quello che traspare dalla ‘Operazione Municipio’”.

“L’attuale maggioranza – continuano dalla minoranza – ha goduto, durante la campagna elettorale, dell’appoggio fattivo e concreto dell’ex sindaco Fortunato Zagaria. Non solo, quello che traspare è che anche dopo, ed è innegabile, sia il fratello del sindaco, Lello De Rosa (ex vice di Fortunato Zagaria) che lo stesso ex sindaco Zagaria, consigliavano l’attuale sindaco Marcello De Rosa sul come muoversi, addirittura prima e dopo i consigli comunali”.

“Quale cavolo di discontinuità siete? – incalzano i consiglieri – Come vi permettete di dire che voi siete il cambiamento? I fatti vi danno torto. Smettetela di mentire ai cittadini di Casapesenna ed anche a voi stessi. Siamo, così come avevamo previsto, alla vigilia di un altro scioglimento. Dimettetevi, per amore di Casapesenna!”.

Purtroppo, possiamo constatare, da quanto emerge dall’ordinanza, che, ancora una volta, anche con l’elezione del sindaco De Rosa vige continuità col passato, visto l’intenso appoggio dell’ex sindaco Zagaria per la vittoria del ‘sindaco anticamorra’. Modi di porsi, a nostro avviso, che hanno inquinato anche la scorsa tornata elettorale. Ci si è finalmente resi conto che sono solo cambiati i musicisti ma la musica è sempre la stessa. Si sponsorizza il cambiamento solo a chiacchiere”.

“Gravi circostanze – evidenziano i consiglieri di opposizione – che ci spingono solo ad avanzare al sindaco De Rosa il nostro invito a dimettersi ed evitare il quarto scioglimento di fila (primo caso in Italia), possibile grazie a lui e a suo fratello Lello”.

Rivolgendosi alla maggioranza, l’opposizione lancia un appello: “Sicuramente il sindaco non si dimetterà perché, se ricordiamo bene, per quanto concerne sia Prefettura che Questura, affermò di essere persona conosciuta ed affidabile. Pertanto, per il bene del paese vi invitiamo ad un segnale di responsabilità e maturità rassegnando voi le dimissioni dalle cariche che attualmente ricoprite”.

E rivolgendosi al pm Maresca i consiglieri, “a nome del popolo di Casapesenna”, chiedono “scusa per le affermazioni fuori ogni logica divampate sui social network da parte di alcuni sostenitori sconsiderati vicini all’attuale sindaco De Rosa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico