Home

Sandra Bullock, mamma bis: adottata Laila

Questa volta si tratta di una bambina: Sandra Bullock, mamma bis. Si chiama Laila, ha tre anni e mezzo e proviene dal nord dell’Africa la nuova arrivata nella vita di Sandra Bullock: l’attrice americana è già madre di Louis, un bambino di 5 anni adottato nel 2010.

La notizia è diventata oggetto dell’attenzione dei media tanto che People ha deciso di dedicare all’attrice americana la copertina del numero del prossimo 14 dicembre. E in un’intervista esclusiva, la Bullock dichiara: “Quando guardo Laila non c’è nessun dubbio: lei doveva essere qui. Posso dirvi assolutamente che i miei due bambini sono venuti nel momento giusto. Louis ha avviato questo percorso. Sapevo che Laila era spaventata e tutto quello che volevo era farle sapere che io e Louis saremo sempre qui”.

Un lunghissimo percorso quello che la donna ha dovuto affrontare prima di poter avere con sé la piccola Laila:  “In uno degli incontri con la bambina, sono stata seguita da un fotografo che ha poi cercato di rivendere una foto in tutto il mondo. Mi sono ripromessa di proteggerla da cose del genere, anche legalmente, e ho inseguito gli avvocati affinché mantenessero la sua privacy”. Per lo stesso motivo, solo un paio di mesi fa, l’attrice smentì le indiscrezioni sulla possibile adozione di un secondo bambino, che già circolavano da mesi a Hoolywood, affermando: “C’è un solo bambino nella mia famiglia ed è Louis”.

Sandra Bullock, premio Oscar nel 2010 per “The Blind Side”, ha scelto di raccontare a “People” la sua esperienza di due volte mamma adottiva per sensibilizzare gli americani sul tema, in considerazione degli oltre 400 mila bambini che ancora vivono senza famiglia, in strutture protette. “Vorrei – ha detto in conclusione la star – che le persone conoscessero l’importanza dell’affido: ci sono migliaia di bambini là fuori che hanno bisogno di una casa: Laila ha portato il rosa e i brillantini in una casa in cui c’erano solo Lego e Batman. La mia famiglia è diversa, mescolata, bizzarra, amorevole e comprensiva: per me questa è una famiglia vera”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico