Ercolano

Pensionato ucciso in Svizzera, fermati padre e figlio

Ercolano (Napoli) – Pasquale Ignorato, di 51 anni, e il figlio, Mirko Ignorato, di 23, sono stati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria perché sospettati di essere i responsabili dell’omicidio di Angelo Falconi, il pensionato di 73 anni ucciso venerdì scorso in Svizzera.

I due sono stati rintracciati e bloccati oggi dai carabinieri in un’abitazione di Ercolano, nel Napoletano, all’interno dell’abitazione di alcuni parenti, in corso Resina, e trasferiti nel carcere di Poggioreale dove attenderanno che vengano ultimate le procedure per l’estradizione. Entrambi erano ricercati in base a un mandato di cattura internazionale.

Alla base dell’efferato omicidio, avvenuto a Chiasso, nel Canton Ticino, ci sarebbe un’ingente somma di denaro, circa 800mila franchi svizzeri, che dovevano essere corrisposti al pensionato.

Ieri, la polizia svizzera ha arrestato, sempre a Chiasso, altri due componenti dello stesso nucleo familiare: una donna di 38 anni e un giovane di 24 anni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico