Sant’Arpino

“PulciNellaMente 18”, al via l’organizzazione

Sant’Arpino – È ufficialmente partita la macchina organizzativa della diciottesima edizione della Rassegna Nazionale di Teatro Scuola “PulciNellaMente”, che si terrà a Sant’Arpino (Caserta) dal 21 aprile al 1 maggio 2016. A tutte le scuole di ogni ordine e grado d’Italia, con apposita circolare, il Ministero dell’Istruzione – Ufficio Scolastico Regionale per la Campania ha inviato il bando (consultabile anche sul sito http://www.campania.istruzione.it/ncircolari/2015/circolari2015_dicembre.shtml oppure all’indirizzo http://www.pulcinellamente.it) per aderire alla rassegna nota anche come la “Giffoni del Teatro Educativo”.

Ideata e promossa dall’Associazione Culturale “Il Colibrì” (con il patrocinio di numerose istituzioni locali e nazionali, a cominciare dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che l’anno scorso appena dopo il suo insediamento assegnò quattro sue prestigiose medaglie di rappresentanza alla rassegna atellana), si articolerà, come da tradizione consolidata in più sezioni e precisamente: “PulciNellaMente” (dedicata al teatro), “Pulcinemamente” (riservata ai cortometraggi), “Spulciando” (destinata alle performances artistiche di vario genere).

Prima scadenza da rispettare per le scuole è quella del 25 gennaio 2016, termine ultimo per far pervenire la richiesta di ammissione che poi sarà attentamente vagliata da un comitato di esperti che decreterà la rosa di scuole scelte per la fase finale.

E grandi sono le aspettative che ripongono in questa diciottesima edizione di “PulciNellaMente” i componenti della direzione artistico-organizzativa della Rassegna, Elpidio Iorio, Carmela Barbato e Antonio Iavazzo, i quali, nonostante la difficile e complessa congiuntura economica, hanno deciso di andare avanti per testimoniare attraverso le arti la voglia di riscatto di una terra sempre più soffocata tra il malaffare e il degrado ambientale.

E PulciNellaMente nasce sull’onda lunga del successo dell’edizione 2015 che è stata senza ombra di dubbio l’edizione dei record, inaugurata con la magnifica ed indimenticabile lectio magistralis dell’immenso Gigi Proietti che rivolgendosi a giovani ed adulti li invitò “a tenersi cara una manifestazione come la Rassegna Nazionale di Teatro Scuola un gioiellino che rappresenta un modello ed un punto di riferimento solido su cui costruire l’educazione delle nuove generazioni e speranze per il territorio. Vedere l’entusiasmo intorno ad una manifestazione come PulciNellaMente in momenti in cui si chiudono scuole di teatro è semplicemente straordinario”.  E come detto il 2015 è stato semplicemente indimenticabile per PulciNellaMente che ha ospito personaggi quali il Maestro Roberto De Simone, Dacia MarainiFlavio Insinna, Andrea Scanzi, Luca Bottura e non più tardi di 20 giorni or sono Leo Gullotta, solo per citare alcuni dei personaggi che hanno calcato le tavole del Teatro Lendi.

“Che cosa non è truccato in Italia? Commenta il noto giornalista Antonio Lubrano, anche lui protagonista del comitato promotore della rassegna, che aggiunge: “Il nostro Paese è un teatro continuo. E dunque, se dagli anni della scuola i giovanissimi italiani imparano a distinguere la realtà dalla finzione teatrale, da adulti sapranno svelare le magagne e le falsità. Perciò fin da quando quattro anni fa l’ho scoperto mi sono appassionato all’obiettivo di PulciNellaMente. Far capire ai ragazzi che amare il teatro significa amare la vita e leggerne i retroscena”.

Particolarmente significativo anche il pensiero della direttrice dell’Ufficio Scolastico per la Campania Luisa Franzese – istituzione che ha concesso il Patrocinio morale all’iniziativache nella nota indirizzata ai dirigenti scolastici di ogni ordine e grado sottolinea: “PulciNellaMente, ha una grande valenza artistica, socio – culturale e pedagogico – formativa. Ha la finalità di rappresentare sia un momento di sintesi e di scambio di esperienze tra le realtà presenti sul territorio di teatro della scuola, sia  un momento di sensibilizzazione dell’opinione pubblica sul rapporto tra il teatro e la scuola e vuole essere portavoce dell’inserimento del linguaggio teatrale all’interno delle varie agenzie formative”.

Basta ciò a confermare lo spessore e la valenza di PulciNellaMente che ancora una volta – per la nuova edizione –  si preannuncia di alto profilo sia per quanto riguarda le opere in scena che per gli eventi culturali e artistici che arricchiranno il cartellone della rassegna. E anche in questa diciottesima edizione ci saranno stelle di prima grandezza del panorama artistico e culturale italiano che ovviamente saranno svelate nei prossimi mesi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico