Trentola Ducenta

Natale, “Auguri in Musica” degli studenti della “Papa Giovanni Paolo II”

Trentola Ducenta – Un lungo percorso dedicato alla festività del Santo Natale che ha visto impegnati più di cento alunni della scuola primaria “Papa Giovanni Paolo II” in una delle più belle e suggestive rappresentazioni. E’ quello conclusosi nella chiesa di San Michele Arcangelo, a Trentola Ducenta, in occasione della prima rappresentazione presepiale “Auguri in Musica.  

Il Natale è presenza di Dio in mezzo a noi. Egli sceglie di abitare la nostra storia, così com’è… con tutto il peso dei suoi limiti e delle sue difficoltà. Non ci sono situazioni, relazioni, convivenze umane che non possano cambiare…. a Dio tutto è possibile! A Lui basta trovare negli uomini la disponibilità del cuore per poter nascere ogni giorno… non solo a Natale! Il Natale è la festa dei bambini, da sempre fortemente sentita e rappresenta per loro un momento ricco di gioia, di attesa e di emozioni.

E di emozioni ne hanno regalate davvero tante gli alunni delle classi quarte e quinte della scuola primaria “Papa Giovanni Paolo II”, plesso Centro di via Rossini. Quest’anno, per la prima volta in chiesa, gremita di ospiti, i bambini hanno voluto festeggiare il Natale e rivolgere i loro “Auguri in Musica”, perché la musica e quel linguaggio universale capace di parlare col cuore e ai cuori, in grado di unire tutti a dispetto di ogni distinzione di cultura, di religione, di etnia, e con una “rappresentazione presepiale”, a testimoniare il forte senso e valore della famiglia, appunto attraverso la Famiglia di Nazareth. Quando sono gli occhi, la voce e il cuore dei bambini a parlare tutto sembra tingersi di una magia surreale, ed è stata un’atmosfera fantastica, suggestiva quella avvertita per più di un’ora nella Chiesa di San Michele Arcangelo.

Sotto le note di bellissimi canti natalizi… la Vergine Maria, San Giuseppe, angeli, stella, pastori, re magi… percorrendo la navata della Chiesa e arrivando all’altare hanno ricomposto il presepe, regalando agli spettatori un susseguirsi di commozione, emozione e stupore, in modo bello e spontaneo, come solo i bambini riescono a fare.

Ad accompagnare la serata un sottofondo musicale eseguito da un gruppo di ragazzi: Paolo Laiso al flauto traverso, Niccolò Laiso al violino, Attilio Cammisa all’oboe, Paolo Vitolo al sassofono, hanno reso l’atmosfera ancora più magica.

A chiudere la serata, organizzata e fortemente voluta dalle FF SS Massimo Sonia e Zagaria Mariolina, compatte nel credere che solo gli alunni danno significato e valore ad ogni operato, insegnanti e alunni insieme hanno invaso la chiesa con il canto “Happy Day”.

Commosso ed entusiasta, il dirigente scolastico Paolo Graziano ha rivolto complimenti alle docenti, che non si risparmiano nel loro compito di educatori, e agli alunni, che si sono dimostrati competenti e sempre all’altezza delle situazioni, non deludendo le aspettative dei presenti.

Il parroco don Vincenzo Marino, nell’affermare che “questa sera ho visto il più bel presepe fatto finora… bello per la sua immagine, per la spontaneità e genuinità, perché fatto dai bambini, il centro e il fulcro della nostra stessa esistenza; essi sono il presente, il passato e il futuro… tutto ciò che viene fatto per i bambini e con i bambini è un investimento senza misura!”, auspica che l’evento sia l’inizio di una lunga tradizione natalizia.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Teverola, Pasquale Menale ucciso a 17 anni: il padre chiede riapertura indagini - https://t.co/SOFSjvWIhy

Aquarius, crisi diplomatica: l'Italia chiede le scuse della Francia - https://t.co/0Qikukigew

Casal di Principe, guida vettura sequestrata e senza patente: denunciato nigeriano - https://t.co/71jp6GXLQ9

Pizzo Calabro, sequestrata vasta coltivazione di marijuana - https://t.co/5ppw01Iq7Q

Condividi con un amico