Aversa

Natale ad Aversa, si accendono le luminarie

Aversa – Aversa come Salerno? Non proprio, ma la città normanna si difende con onore. Per il secondo anno consecutivo, infatti, le fantasmagoriche luci di fattura moderna stanno ravvivando da questo fine settimana le strade cittadine che ospitano una folla variopinta di persone di ogni età che, complice il clima mite di questi giorni, si è portata ad Aversa non solo dai centri vicini, ma anche dai comuni dell’hinterland settentrionale di Napoli.

Tra i posti più visitati e, soprattutto, fatto segno di foto postate sul web per la suggestione che offrono, l’arco di Porta Napoli con stalattiti luminose e colorati Babbo Natale e il grande abete fatto di luci in piazza Municipio. Decine e decine le foto postate da aversani orgogliosi della loro città, di quanto fatto grazie all’operato del commissario straordinario Mario Rosario Ruffo e da comandante della polizia municipale Stefano Guarino e, ricordiamolo, dell’ex sindaco Giuseppe Sagliocco. Che ha dato il via, lo scorso anno, alla tradizione.

Parole di ringraziamento anche dal presidente provinciale della Confesercenti, Maurizio Pollini, aversano, che ha dichiarato: “Prendiamo atto dell’impegno profuso dal commissario straordinario il prefetto Ruffo e dal comandante della Polizia municipale Stefano Guarino senza dimenticare che già il sindaco uscente Sagliocco aveva post in bilancio, approvato poi dal commissario ad acta, 40mila euro. Non dimentichiamo, poi, che metà dei costi delle luminarie, 20mila euro circa, sono stati sostenuti dalla Camera di Commercio di Caserta e per questo non posso non ringraziare il presidente Tommaso De Simone e la giunta. Aversa ha la necessità di presentarsi agli aversani e non solo come polo attrattivo per il commercio. In città abbiamo 7mila esercizi commerciali con circa 21mila occupati. In questo momento di crisi bisogna richiamare nelle nostre strade quanti più potenziali clienti è possibile e le luminarie possono aiutarci non poco in questa impresa”.

Oltre alle luminarie l’amministrazione comunale, sempre in sinergia con l’associazionismo cittadino e i sindacati di categoria del commercio, sta organizzando anche una serie di attività collaterali volte soprattutto alla valorizzazione e alla divulgazione del patrimonio artistico cittadino.

“Aversa – è ancora Pollini a parlare – è la città delle cento chiese ed ha un centro storico che merita di essere conosciuto per la sua unicità. Grazie anche ad alcune associazioni culturali cittadine ci saranno delle visite guidate con percorsi che presenteranno anche l’enogastronomia e i prodotti locali. Inoltre, non mancherà un momento di solidarietà con un pranzo natalizio al quale parteciperanno anche personalità cittadine insieme a quelli fra noi più sfortunati”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico