Carinaro

Isola ecologica, Comitato Terra dei Fuochi: “No a cambio di ubicazione”

Carinaro – Il comitato “Carinaro per la Terra dei Fuochi” porta all’attenzione dei cittadini di Carinaro il tema della realizzazione di un centro di raccolta di rifiuti, la cosiddetta “isola ecologica”.

“Quanto è in discussione in questi giorni – sostengono dal comitato – dai nostri organi amministrativi lascia presagire una differente ubicazione di questa importante opera che inizialmente era prevista, dal Puc, in una zona periferica lontana del centro abitato. Oggi invece si è deciso di spostare questo centro di raccolta rifiuti in zona Cimiteriale.

I problemi ecologici e di difesa ambientale, rendono difficile pensare di poter localizzare un’area per il conferimento di rifiuti in prossimità di un complesso architettonico come quello del nuovo Cimitero di Carinaro, un’opera che ha visto la “firma” di un importante architetto Aversano. Ci rifiutiamo di immaginare la scena dei contenitori dei rifiuti sulle piazzole di deposito in prossimità del cimitero nei giorni importanti di commemorazione, quando tante persone si recano in quel luogo per fare visita i propri defunti.

Noi, ci teniamo al decoro di quella zona cimiteriale, che con molta difficoltà sta cambiando connotazione urbanistica. Grazie all’ampliamento del cimitero e al futuro adeguamento infrastrutturale di via Carmignola, l’area in questione è proiettata a perdere quell’impronta di periferia e ad essere destinata ad una maggiore vivibilità e dignità. Oggi con questa decisione di costruire una raccolta rifiuti vicino al cimitero, annulliamo quanto è stato fatto di buono fino adesso per il decoro ambientale.

Non solo, ma l’isola Ecologica in quel punto, è per noi una nota stonata, sia dal punto di vista urbanistico sia di viabilità. Pensiamo solo per un attimo al traffico veicolare che si creerebbe in prossimità di via Garibaldi quando il cittadino con i propri automezzi porta i propri rifiuti nell’isola ecologica. Sicuramente le arterie di comunicazione e di collegamento tra la nascente isola e le aree urbane da essa servite non sono adeguate a sostenere la circolazione delle autovetture e dei piccoli automezzi pubblici e privati che vi conferiranno, ma anche quei mezzi pesanti che provvederanno al carico del materiale ed al successivo trasporto verso gli impianti di recupero o smaltimento rifiuti.

Crediamo che il cambio di ubicazione della futura isola ecologica insieme a gli altri problemi elencati sopra, impatterà anche pesantemente sulla viabilità di Carinaro, che attualmente è già sofferente per i cambiamenti apportati negli ultimi mesi ai sensi di marcia. Un Rione, come quello ‘a’ Ret a chies”, già pesantemente penalizzato non si può permettere ulteriori disagi. Quindi, per questi e altri motivi diciamo no al cambio di ubicazione dell’Isola Ecologica di Carinaro. Chiediamo di Rispettate le indicazione del Puc”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Cesa, adottato il sistema delle cartelle socio-assistenziali - https://t.co/hF6Bsqy0rp

Orta di Atella, il Centro Civico Campania al fianco di C@mbiAmo Orta - https://t.co/cIu83GUQ7V

Casapesenna, netturbini scioperano e rifiuti restano in strada: Piccolo accusa il sindaco - https://t.co/F0GziFZBJo

Mafia, colpo al clan Rinzivillo: 10 arresti a Caltanissetta - https://t.co/KOW8cKGwfG

Condividi con un amico