Aversa

Garanzia Giovani, i chiarimenti del Comune: disguido tecnico

Aversa – Garanzia Giovani è il nome del progetto che dovrebbe portare 46 giovani aversani a dare una mano nel mondo della solidarietà facendo esperienza attraverso gli uffici del comune di Aversa.

Ma nei giorni scorsi è giunto alla casa comunale un primo elenco di selezionati che, però, dovrebbero produrre una nuova domanda per la partecipazione definitiva. Insomma, se non sarà inoltrata questa nuova domanda i giovani, sebbene selezionati, rischiano di rimanere esclusi.

In relazione alla vicenda, dalla casa comunale giungono notizie più precise. “In realtà – si afferma – l’iniziativa è costituita da varie azioni, tra cui l’istituzione di Tirocini Formativi (vedi decreto 566 del 1 agosto 2014 Regione Campania). L’azione è rivolta a soggetti pubblici e privati che in base ad un rapporto con i dipendenti possono avere un numero enne di figure tirocinanti. L’Ente Comune di Aversa, con la precedente amministrazione nel frattempo decaduta, ha avuto approvati 43 tirocinanti per varie tipologie. Preventivamente il Comune di Aversa, subito dopo l’approvazione, ha dato ampia pubblicità attraverso l’affissione di manifesti che invitavano i giovani dai 15 ai 29 anni, che non avevano profili formativi in atto e disoccupati, ad aderire all’azione di Garanzia Giovani, attraverso l’iscrizione online al sito istituzionale www.cliclavoro.lavorocampania.it. I giovani che hanno aderito a tale iniziativa, sono stati profilati dal centro dell’impiego di competenza territoriale, al fine di verificarne i requisiti”.

Il 26 novembre scorso, poi, con scadenza 11 dicembre 2015, sono state aperte tutte le 43 posizioni su sito istituzione di Garanzia Giovani. Successivamente, per un problema tecnico derivato dall’Arlas (Agenzia per il lavoro e l’istruzione della Regione Campania ed organo di controllo) sono rimaste aperte solo le seguenti posizioni, con scadenza 11 dicembre 2015: 4 addetti all’invio dei documenti; 4 esperti dei fenomeni sociali; 1 esperto legale in Enti pubblici; 4 addetti all’assistenza personale. Le altre posizioni sono state ricaricate seguendo le indicazioni dell’Arlas il 29 novembre 2015 con scadenza il 17 dicembre 2015: 3 tecnici delle costruzioni civili; 1 addetto agli affari generali; 1 addetto agli archivi schedari; 3 addetti all’accoglienza e all’informazione; 1 consigliere dell’orientamento; 2 assistenti sociali; 1 tecnico programmatore; 2 addetto affari generali; 2 addetti all’accoglienza e all’informazione; 2 addetti alla videoscrittura; 1 tecnico esperto in applicazioni; 4 addetti a funzioni di segreteria; 5 addetti alla contabilità; 2 addetti all’immissione dati.

“Si rammenta – fanno sapere ancora da piazza Municipio – che non esistono elenchi preventivi che sarebbero giunti alla casa comunale, in quanto l’Arlas selezionerà i candidati che hanno aderito all’azione per territorialità e cronologia oltre alla professionalità acquista dal candidato. (es. 1 esperto legale in Enti pubblici: Giovanni Rossi, avvocato iscritto a Garanzia Giovani l’11 ottobre 2014, e Daniela Esposito, avvocato, iscritta a Garanzia Giovani il 07 agosto 2014, entrambi candidati come tirocinanti, per effetto di quanto sopra precisato sarà selezionata di diritto Daniela Esposito). Nel caso di assenza di candidati con residenza ad Aversa, sarà escluso il requisito della territorialità. Inoltre per i soggetti abili idonei il tirocinio durerà sei mesi con un’indennità di partecipazione di 500 euro, mentre per i soggetti portatori di Handicap idonei il tirocinio durerà dodici mesi”.

“In riscontro al disguido che si è verificato durante l’apertura della ‘Call’ che ha portato alla differenziazione della scadenza, – concludono – i giovani (Neet) sono stati tempestivamente contattati via email e per telefono, comunicando loro la nuova apertura dei termini”.

L’Ente, infine, precisa che “la candidatura ai tirocini non è requisito di avvenuta selezione, ma solo di partecipazione. Sarà l’Arlas a pubblicare sul Burc Regione Campania e a comunicare all’Ente comune di Aversa l’elenco dei selezionati eventi diritto. Successivamente a quanto sopra indicato, i centri dell’impiego individuati in base alla profilazione del candidato idoneo dovranno attivarsi per predisporre la presa di servizio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico