San Marcellino

Onoranze funebri, imprenditore arrestato insieme al figlio: fu sparato dalla moglie

San MarcellinoAntonio Favarolo, 51 anni, titolare di un’impresa di pompe funebri a San Marcellino è stato tratto in arresto, insieme al figlio Francesco, per tentata estorsione, danneggiamento aggravato, lesioni personali aggravate e illecita concorrenza con minaccia o violenza.

Come emerso dalle indagini effettuate dai carabinieri della stazione di Frignano, coordinati dalla Procura di Napoli Nord, gli indagati, nel periodo tra l’agosto e il settembre 2015, avrebbero perseguito condotte criminose nei confronti del gestore di un’attività concorrente, al fine di farlo desistere dall’esercitarla a San Marcellino.

La vittima è il figlio della moglie di uno degli arrestati, Carmela Migliaccio, 56 anni, nato da precedente matrimonio, che aveva proseguito l’attività del padre deceduto. La stessa donna che, lo scorso 14 settembre 2015, sempre a causa di dissidi derivanti dalle attività concorrenti del figlio e dell’attuale marito, aveva esploso colpi di arma da fuoco contro Favarolo, mentre questi si trovava in un bar nella piazza Municipio di San Marcellino, provocandogli lesioni tali da rendere necessario un urgente intervento chirurgico.

Leggi qui: Donna spara al marito in un bar, choc a San Marcellino (14.09.15)

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Grazzanise, il 9° Stormo dell'Aeronautica accoglie i bimbi delle case-famiglia - https://t.co/EN0SJuTg8j

Riso asiatico, l'eurodeputato Nicola Caputo chiede ripristino dei dazi - https://t.co/e1WdTqKpUt

Napoli, il successo di "Musicanti" all'insegna di Pino Daniele - https://t.co/IlIgGMNcoD

Carceri in Campania: il Garante Ciambriello annuncia nuove figure professionali - https://t.co/enNpF1JLxx

Condividi con un amico