Esteri

Incendio discoteca, premier Romania si dimette: “Mi assumo responsabilità”

Bucarest – Il premier della Romania ha deciso di dimettersi in seguito alla tragedia avvenuta in una discoteca di Bucarest in cui, a causa di un incendio, 32 persone hanno perso la vita e 180 sono rimaste ferite, soprattutto giovanissimi.

Il primo ministro Victor Ponta ha abbandonato il suo incarico dopo una serie di pressioni da parte della popolazione che, scesa nelle piazze della città, ha protestato contro il governo considerato responsabile dell’accaduto per non aver fatto i controlli dovuti sugli standard di sicurezza nei locali pubblici. Ad abbandonare anche il sindaco del municipio e tutto l’apparato governativo.

La notizia è stata diffusa dal leader del partito socialdemocratico, Liviu Dragnea, che per la prima volta ha parlato di una nuova formazione alla guida del Paese.

La tragedia è avvenuta lo scorso venerdì nella discoteca di Colectiv dove, in seguito a uno spettacolo pirotecnico, sono divampate le fiamme. 

“Rimetto il mio mandato, mi dimetto, e di conseguenza si dimette l’intero mio governo – ha detto Ponta mercoledì mattina – Ho l’obbligo di constatare la legittima rabbia esistente all’interno della società e di assumermi le mie responsabilità. Spero che le dimissioni mie e del governo servano a riportare tranquillità nella popolazione”.

Il sindaco del municipio di Bucarest, Cristian Popescu Piedone: “Mi assumo la responsabilità morale della tragedia”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico