Esteri

Clima, Obama: “Cambiare il futuro ora”. Putin: “Serve accordo vincolante”

“Un atto di sfida che prova che niente ci distoglierà dal costruire il futuro che vogliamo per i nostri figli”. Così ilpresidente americano Barack Obama nel corso della Cop21, la conferenza Onu sulla lotta ai cambiamenti climatici in corso a Le Bourget, a nord di Parigi.

“Sono venuto di persona – ha aggiunto – come rappresentante della prima economia mondiale e del secondo inquinatore per dire che noi, Stati Uniti, non solo riconosciamo il nostro ruolo nell’aver creato il problema ma che ci assumiamo anche la responsabilità di fare qualcosa in proposito. Possiamo cambiare il futuro qui e adesso”.

“Qui a Parigi – ha sottolineato Obama – confermiamo il nostro impegno per sostenere i Paesi che decidono di saltare la ‘parte sporca’ del loro sviluppo”, cosa che richiede importanti investimenti nell’innovazione tecnologica in campo energetico.

Per il presidente russo, Vladimir Putin, serve un “accordo globale, efficace, equilibrato” e “giuridicamente vincolante che permetta alle economie di svilupparsi” e limiti di “2 gradi” per arrestare il riscaldamento climatico. Putin ha auspicato “un nuovo accordo nel prolungamento di Kyoto che risponda agli interessi delle nostre popolazioni”.

Obama e Putin, poi, hanno iniziato un incontro a porte chiuse.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Unable to load Tweets

Condividi con un amico