Aversa

Via Roma, riapre il tratto vicino Piazza Municipio

Aversa – Via Roma quasi pronta ad essere riaperta del tutto, ad essere sgombra da reti e da percorsi obbligati. Via Roma non più con i sampietrini che si erano affossati portando le macchie di asfalto a coprire gli avvallamenti tra le polemiche, ma con la sede stradale lastricata di basalto, così com’era una volta. Via Roma che, quando saranno collocati gli arredi, potrà essere effettivamente definita il “salotto buono” della città.

Gli aversani, soprattutto i commercianti che in questi mesi di lavoro hanno protestato quasi quotidianamente, hanno avuto la lieta sorpresa di vedere riaperto il penultimo incrocio ancora interessato ai lavori, quello con via Garibaldi e piazza Municipio. Ora rimane solo quello tra via Veneto e via Magenta che, come assicurano dalla casa comunale aversana, sarà liberato dal cantiere in tempi brevissimi, forse addirittura oggi.

Insomma, una vicenda che sembrava non avere fine finisce anche se non tutti sono contenti. I lavori, ad opera della ditta Medugno di Capua, che ha al suo attivo la ricostruzione del Teatro Petruzzelli di Bari, hanno avuto inizio la scorsa primavera ed avrebbero dovuto terminare entro il 30 settembre. Una data che la ditta non ha potuto rispettare, nonostante, sotto l’incalzare della passata amministrazione guidata dall’allora sindaco Giuseppe Sagliocco, l’avesse messa sotto pressione tanto da far lavorare gli addetti anche nei giorni festivi e con la sola sosta del 15 agosto. Ogni tanto, infatti, si registrava lo stop obbligato a causa della carenza delle lastre di basalto. Materiale divenuto una sorta di oggetto del desiderio considerato che quasi tutti i comuni campani impegnati con i progetti Piu Europa avevano in corso opere che prevedeva l’utilizzo di questo materiale. Altro oggetto di polemiche, anche roventi, era stato il modello di panchina che si voleva collocare nella strada. Per molti era simile ad un loculo. Da qui le modifiche che, però, non sono ancora note.

Il progetto di restyling di via Roma, ossia di trasformazione dell’arteria più importante della città nel salotto buono, con una previsione di costo di circa due milioni e mezzo di euro, nasce come “Ampliamento della Zona a Traffico Limitato (Ztl) e punti di snodo del Bike sharing (piazza Cirillo, piazza Diana e piazza Crispi)”. In pratica, l’obiettivo finale è quello di rendere questa strada off-limits ad auto e moto per l’intero arco della giornata con la previsione di tre stazioni per la condivisione di biciclette (bike-sharing, appunto) nelle tre piazze indicate. E sono proprio queste ultime che andranno realizzate in tempi brevi se non si vogliono perdere interamente i cospicui finanziamenti comunitari. Anche se, a livello regionale, si sta cercando di far passare il concetto di lotto funzionale, ossia che rimanga il finanziamento, sebbene parziale, quando quello che è stato sino al 31 dicembre realizzato abbia una propria autonomia funzionale.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Eurepack e Polieco insieme per riutilizzo polietilene - https://t.co/zUdE5tx01X

Aversa, la “freccia azzurra” Raphaela Lukudo riceve onorificenza dal Comune https://t.co/dCTFM7XQwT

Teverola, Festa San Giovanni 2018: ecco il programma https://t.co/k9q23d9CfX

Aversa, la "freccia azzurra" Raphaela Lukudo riceve onorificenza dal Comune - https://t.co/BtmUcxpVsg

Condividi con un amico