Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Differenziata, a Casal di Principe la “munnezza diventa ricchezza”

Casal di Principe (Caserta) – Uno slogan tutto in napoletano per incentivare ancora di più il sistema di raccolta differenziata che nel mese di agosto scorso ha raggiunto il 55%. E’ il nuovo stile della campagna di comunicazione del Comune di Casal di Principe che punta sull’incremento del prelievo ‘porta a porta’, sulla premialità e sull’attivazione della Casa dell’acqua.

Per potenziare il sistema l’assessorato all’Ambiente, guidato da Maria Letizia, ha lavorato in collaborazione con il consorzio Conai alla pianificazione di servizi territoriali che permettano di andare oltre i risultati ottenuti, e raggiungere quanto prima il 65% prescritto dalla normativa vigente.

Il Piano di potenziamento integrerà diverse azioni così da offrire ai cittadini strumenti efficaci che portino benefici diretti, in alcuni casi immediati, per gli abitanti di Casal di Principe e per l’amministrazione. In particolare si pensa a un sistema di premialità e a incrementare la raccolta porta a porta.

Oltre ai servizi e agli impianti attivi, da oggi e fino alla prossima estate saranno aggiunti altri importanti tasselli che andranno a completare il sistema cittadino della raccolta dei rifiuti differenziati. Il percorso costruito nell’ultimo anno ha permesso, in alcuni casi di avviare in altri di proseguire, rapporti istituzionali con il Ministero dell’Ambiente, la Regione Campania e la Provincia di Caserta. E di attivare sinergie con soggetti privati specializzati in attività attinenti la raccolta differenziata.

Il Piano di comunicazione e informazione del Comune di Casal di Principe è stato battezzato in lingua napoletana “Arricreo: spart munnezza e addeventa ricchezza. La magia della differenziata!” promuoverà le azioni dell’amministrazione inserite nel Piano di potenziamento della raccolta differenziata, contribuendo a divulgare informazioni di pubblica utilità e sulle potenzialità che derivano dalla separazione dei rifiuti, in casa e non solo.

Il Piano di comunicazione e informazione è curato da tre giornalisti selezionati nell’ambito di un bando pubblico emanato dall’ex Commissariato che ha preceduto l’operato dell’attuale Giunta comunale e che si inserisce in un progetto più ampio dedicato all’implementazione della raccolta differenziata. “A Bruxelles, Casal di Principe è stata citata come città esempio alla lotta contro la criminalità.

L’auspicio è che diventi un esempio anche in tema ambiente. – racconta il sindaco Renato Franco Natale – Un antico detto cinese conosciuto da tutti diceva: ‘se ognuno tiene pulito l’uscio di casa propria, tutta la città sarà più pulita’, ecco il cittadino che partecipa alla raccolta differenziata è come il cittadino cinese che tiene pulito il proprio uscio, per far sì che tutta la città sia una dimora accogliente per sé e per i propri concittadini. Certamente abbiamo ancora un lungo percorso da svolgere prima di aver raggiunto gli obbiettivi finali, ma un bel pezzo di strada è stato già fatto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico