Aversa

Alp Volley sconfitta dal Cus Napoli, ma è già nella Final Four

Aversa – Con la qualificazione alla Final Four già acquisita, l’Alp Volley Aversa gioca come se fosse un’amichevole l’ultima gara del girone con il Cus Napoli. In trasferta capitan Gargiulo e compagne decidono di non forzare anche perché domenica si torna in campo per la delicata partita in quel di Pontecagnano. E il risultato è una sconfitta per 3-0 che però non cambia di una virgola il cammino del club guidato dal presidente Gianni Apicella. Un ko che non avrà sicuramente strascichi e che sarà dimenticato in terra salernitana in occasione del sesto appuntamento di campionato.

La gara che si è giocata a Fuorigrotta nella casa del Cus Napoli si apre con un errore in battuta delle napoletane e con l’attacco mani e fuori di Imperato che vale subito il 2-0. I punti di vantaggio delle normanne diventano tre con il muro del 4-1 e quindi il distacco resta uguale fino all’attacco out del Cus del 7-4. La formazione allenata da Gambardella però non ci sta e trova il pari con l’attacco murato a Imperato. Primo punto della centrale Nina per il 9-10 a cui fa seguito l’attacco di Gargiulo che riporta nuovamente la contesa sul pari (10-10). E qui si spegne la squadra di coach Borghesio: break di 9 punti del Cus che si porta sul 10-19 in pochi minuti. Il set è praticamente finito. L’Alp Airri Volley Aversa perde il parziale 14-25.

Chi si aspetta una pronta riscossa già all’inizio del secondo set rimane deluso. L’Alp Airri Volley Aversa sembra stanca e poco tonica e va al time-out tecnico già sotto di tre punti (9-12). C’è un altro black out che regala tre punti consecutivi alle napoletane che si portano sul 9-15. Ma ecco la reazione. Borghesio in panchina alza la voce e il presidente Apicella chiede maggiore grinta. Buon turno di servizio delle normanne che prima si fanno sotto con l’attacco di Mancini e poi trovano il pari sul 23-23. Ma quando servirebbe l’ultimo sforzo le aversane commettono due errori che regalano il 2-0 al Cus (23-25).

Nel terzo set c’è più equilibrio. Attacchi vincenti da entrambe le parti e cambi palla che portano la sfida sul 10 pari. I punti di vantaggio delle napoletane sono solamente due quando l’Alp Airri Volley Aversa è indietro 18-20 e quindi 19-21. Ma la squadra di Borghesio è dura a morire e trova grazie all’ace di Imperato il vantaggio del 22-21. Il Cus pareggia e poi si porta avanti. Gargiulo fa 23 pari e quindi si va ai vantaggi. L’ex Sabina Cerullo mette a segno il 25-26 e il set si chiude poi con l’errore in attacco della palleggiatrice Migliardo che decreta la fine del set (25-27) e del match (0-3).

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico