Benevento

Maltempo, evacuate famiglie nel Beneventano

In Campania non si ferma l’ondata di maltempo. In molte zone della regione piove quasi ininterrottamente dalla serata di ieri. E l’allerta meteo dura ancora fino a stasera. Quattro fiumi esondati (Calore, Fortore, Tammaro e Sarno) e oltre 40 comuni colpiti gravemente, oltre Benevento e Castellammare di Stabia.

Il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, ha lasciato i suoi impegni ad Expo a Milano per raggiungere Napoli e poi da lì Benevento per un vertice legato all’emergenza maltempo. Nel Sannio da questa mattina ci sono famiglie evacuate e la zona industriale è completamente devastata dai nubifragi. De Luca – in stretto contatto con il capo della Protezione Civile nazionale, Fabrizio Curcio – annuncia l’arrivo di mezzi e volontari dalla Toscana e dall’Umbria per aiutare la task force già al lavoro.

La situazione più drammatica resta quella di Benevento e dell’intera provincia Sannita. Benevento sembra una città fantasma. In molti hanno acoclto l’appello del sindaco, Fausto Pepe, a lasciare le case nelle zone più a rischio. Un allarme che ha interessato in particolare le zone più basse della città, soprattutto quelle più a ridosso dei corsi d’acqua.

Chiuse ad oltranza anche le scuole e l’università del Sannio. Il Comune consiglia di estare ai piani alti e limitare gli spostamenti ai cittadini delle aree già colpite dall’alluvione, Ponticelli, Porte Valentino, Santa Clementina, via Cosimo Nuzzolo e Pantano.

Il fiume Calore è nuovamente esondato in più punti a Benevento, causando allagamenti nella zona industriale di Ponte Valentino. Ancora danni per diverse aziende che hanno il proprio stabilimento nella zona. Tra le più colpite lo storico pastificio Rummo, per cui è partita una campagna online #SaveRummo, che sta coinvolgendo tutta l’Europa.

A Paupisi, in provincia di Benevento, ai piedi del monte Taburno 90 famiglie sono state evacuate e nella notte una frana ha interessato alcune abitazioni, una delle quali è stata trascinata per diversi metri. Il sindaco Antonio Coletta da questa mattina sta facendo evacuare altre famiglie nelle frazioni di Pagani e San Pietro. Anche a Ponte sono state evacuate 50 famiglie.

Il fiume Calore, costantemente monitorato in più punti, nel corso della notte è esondato in alcuni tratti, allagando le zone più basse della città di Benevento, località Pantano e Ponte Valentino. Sono 40 i comuni gravemente colpiti dallo straripamento dei fiumi Tammaro e Fortore. Esonda anche il Sarno, a Castellammare, nel napoletano.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico