Home

Harry Potter arriva a teatro, ma solo a Londra

C’è ancora una sorpresa per gli amanti di Harry Potter: in arrivo l’ottavo episodio della saga.  La cattiva notizia è che la produzione dello spettacolo sarà esclusivamente per il pubblico londinese.

L’ultimo capitolo della storia del maghetto più famoso della letteratura e del cinema internazionale arriverà nel luglio 2016 e questa volta in teatro. La scrittrice ha infatti  voluto portare Harry Potter sul palco del di Londra dove “Harry Potter and the Cursed Child” (“Harry Potter e il Bambino Maledetto”) prenderà vita.  Ma dove si era fermata la storia?

L’ultima volta che la scrittrice ha emozionato gli appassionati era il 21 luglio 2007, un giorno felice e triste allo stesso tempo. Era la data di uscita de “I Doni della Morte”, ultimo capitolo della saga di Harry Potter. Dieci anni dopo il primo libro sulle avventure del maghetto di Hogwarts, l’autrice J. K. Rowling ha concluso i sette anni di scuola di Harry, aprendo uno scorcio sul suo futuro. Siamo al binario 9 e ¾ di King’s Cross, la stazione da cui parte il treno per la scuola di magia più famosa del mondo. Sono passati 19 anni, è l’epilogo de “I Doni della Morte”: Harry e Ginny Weasley, sua sposa, hanno tre figli. Anche Ron e Hermione sono sposati e hanno due figli. È l’augurio per il nuovo anno che sta iniziando rivolto a chi, come loro, inizia il percorso scolastico a Hogwarts. Ed è da qui che vuole far ripartire la storia.

Una commedia in due parti che aprirà il festival teatrale West End della capitale inglese il prossimo anno. Il primo adattamento teatrale ufficiale della storia di Harry Potter è un salto nel futuro, quasi un ventennio dopo che il maghetto ha vinto la sua battaglia contro il temibile Lord Voldemort.   Al centro le vicende della famiglia Potter, in particolare quelle di Harry e del suo secondogenito Albus Severus, che porta il nome di due importanti protagonisti della storia: Albus Silente e Severus Piton. Harry è un dipendente del Ministero della Magia, marito e padre di tre figli in età scolare: James Sirius, Albus Severus e Lily Luna. Il soggetto della nuova puntata lo ha dato la stessa Rowling: mentre Harry è alle prese con un passato che rifiuta di stare al suo posto, il suo figlio più giovane, Albus, deve lottare con il peso di una tradizione di famiglia che non ha mai voluto.

Passato e presente si fondono in maniera sinistra, e padre e figlio imparano una scomoda verità: a volte il buio arriva da luoghi inaspettati. La commedia in due parti è stata scritta con Jack Thorne, drammaturgo e ideatore di serie televisive e film come “Skins” e “This Is England”, e sarà diretta da John Tiffany, direttore teatrale. “E ‘molto eccitante esplorare il mondo di Harry attraverso la forma del teatro dal vivo”, ha detto la Rowling, “questa storia è esilarante per tutti noi e non vediamo l’ora di presentarla la prossima estate”. L’autrice della saga ha poi aggiunto: “Tutto questo esiste solo perché siamo fiduciosi che quando il pubblico vedrà Harry Potter a teatro capirà perché abbiamo scelto questo linguaggio”.  I dettagli sono scarsi, l’attenzione per ora è sui personaggi che calcheranno la scena, più che sugli effetti speciali: “E’ un gioco: vale la pena sottolineare che in questa fase di ideazione non è nostra intenzione fare uno spettacolo di alta tecnologia, ma di tornare a raccontare la storia di base – ha detto il produttore Sonia Friedman al Daily Mail – e ci auguriamo vivamente di consegnare la magia, ma nel nostro modo unico”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico