Napoli

Accoglienza migranti, l’impegno dei volontari Arci Napoli

Diversamente da quanto riportano alcune cronache, anche sulla base delle dichiarazioni degli esponenti di partiti politici, come la Lega, il flusso di migranti in ingresso in Italia non è cresciuto a dismisura. Le strutture e i centro di accoglienza, malgrado gli carsi fondi dello Stato, riescono a soddisfare la richiesta. Non è semplice, ma con l’impegno di volontari e non l’accoglienza del prossimo è possibile.

Sono tanti gli esempi positivi in provincia di Napoli, dalla Caritas all’Arci. Il lavoro di queste persone è perpetuo, puntuale, pur di aiutare chi ha intrapreso un viaggio verso il benessere e oggi si ritrova intrappolato in un limbo in attesa di un documento e di poter raggiungere i suoi familiari nel Nord dell’Europa. E se per i maggiorenni il percorso è difficile lo è ancor di più per i minorenni, per i quali occorre aver ancora più attenzione. A questi ragazzi l’Arci ha messo a disposizione delle abitazioni che riescono a soddisfare le loro prime esigenze. Un inizio positivo della loro nuova vita.

“Abbiamo 50 ragazzi in età adolescenziale e sulla soglia dei 18 anni – spiega Mariano Anniciello, direttore Arci Napoli – che restano da noi per sessanta giorni durante i quali c’è una prima accoglienza. Spesso si tratta di vittime di naufragio, quindi vengono portati in strutture sanitarie per assistenza iniziale e sono seguiti dai nostri operatori. Se la permanenza dovesse allungarsi passiamo a fare con loro attività di aggregazione, come tornei di calcio, corsi scolastici, alfabetizzazione. E diamo loro strumenti per connettersi a internet e restare in contatto con le loro famiglie che sono quelle che hanno dovuto sostenere il costo del loro viaggio, spesso, purtroppo, in situazioni di tratta. Proprio per questo, ad un certo punto, hanno l’assoluta necessità di iniziare ad essere produttivi per liberare le famiglie dello sforzo economico che hanno fatto”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Gricignano, Festa della Mamma: "Uniti" con Airc per la ricerca sul cancro - https://t.co/GGLGG79SnU

Errore "trash" del Grande Fratello: in onda Alessia Prete seduta sul water - https://t.co/I1qVypdLvf

Sparatorie nel Vibonese: due morti e tre feriti, identificato il killer - https://t.co/rG4COnbkfv

Sposa bambina condannata a morte per aver ucciso il marito: campagna social per salvarla - https://t.co/rT90UgchWn

Condividi con un amico