Caserta Prov.

Ufficio Staff, l’opposizione al sindaco: “Ma quanto ci costi?”

Carinaro – Il gruppo di opposizione “Uniti per Cambiare” interviene sulla recente istituzione del nuovo “Ufficio Staff del Sindaco”, composto da due impiegati.

Secondo quanto informa la minoranza, l’ufficio è composto da due impiegati, a ciascuno dei quali verrà corrisposta, oltre allo stipendio, un’indennità aggiuntiva mensile di circa 500 euro, per una spesa complessiva annua, tenuto conto dei contributi di legge, di circa 15mila euro. Dei due funzionari nominati uno sarà addetto ad assicurare la comunicazione e la pubblicità delle attività del Comune; l’altro, invece, a fare da cerimoniere negli eventi civili e religiosi in cui sarà presente il Comune.

“Ci si interroga sull’utilità di questo ufficio – riflettono dall’opposizione – che impegnerà le tasche dei cittadini per una somma di 15mila euro all’anno, visto che l’amministrazione, fino ad ora, si è distinta per il suo ‘fare niente’. Inoltre, quali sono gli ‘eventi’ organizzati nel nostro paese che presentano un’importanza tale da esigere che per essi sia destinato un apposito funzionario? Considerato che, da sempre, le stesse funzioni sono state assicurate dai dipendenti comunali o dai lavoratori socialmente utili nell’ambito dei loro compiti ordinari e senza che il Comune abbia mai speso un solo euro in più, questo nuovo ufficio forse nasce per far qualche misera clientela o per accontentare qualcuno?”.

A questo punto, poiché poi l’Ufficio Staff si inquadra nell’ambito delle funzioni del sindaco, dal quale è nominato e da cui dipende, l’opposizione si domanda: “Ma quanto ci costa questo nostro sindaco visto che paghiamo oltre 30mila euro all’anno già per l’indennità di carica e che ora siamo costretti a pagarne altre 15mila per il ‘suo’ Staff che gli fa da corona?”.

I consiglieri, infine, sottolineano: “Se proprio volevano istituire questo ufficio avessero avuto almeno il buonsenso di incaricare due giovani laureati e disoccupati di Carinaro. Almeno il sacrificio economico per noi cittadini sarebbe stato giustificato dalla natura sociale del provvedimento”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico