Teverola

Puc, il Tar dà ragione all’ex amministrazione Lusini: “Tutto regolare”

Teverola – Il Tribunale Amministrativo Regionale della Campania si è pronunciato sul ricorso con cui veniva contestata la regolarità del Puc (Piano Urbanistico Comunale), approvato dal Consiglio comunale di Teverola nel 2013, previe delibere della Giunta comunale dell’allora sindaco Biagio Lusini.

Sulla decisione dei giudici amministrativi esulta il gruppo “Progetto Civico – Teverola Città” di Lusini: “A nulla sono valsi i numerosi esposti e ricorsi alle istituzioni varie, quali Prefettura e Provincia, intentati dalle allora forze di opposizione, oggi maggioranza guidata dal sindaco Dario Di Matteo, volti unicamente e pretestuosamente ad osteggiare l’adozione del Puc, indispensabile strumento urbanistico che regola la gestione delle attività di trasformazione urbana e territoriale del comune di pertinenza”.

“Il Tar – continuano i lusiniani – pone fine ad una triste storia messa su’ solo per screditare l’operato altrui, così tentando di sacrificare i servizi dei cittadini, messi al centro dell’interesse dello strumento urbanistico in questione. E lo fa con una sentenza che fuga ogni eventuale dubbio: dall’assenza di conflitti di interesse alla conformità all’articolo 78 del decreto legislativo 267/2000, alla legge regionale 16/2004 e al ‘Regolamento di attuazione per il governo del territorio’ numero 5 del 4 agosto 2011”.

“Grazie alla precedente amministrazione guidata da Biagio Lusini – sottolineano dal ‘Progetto Civico’ – i cittadini teverolesi possono contare su strumenti urbanistici, quali il Puc e il Ruec (Regolamento urbanistico edilizio comunale), in grado di garantire la semplificazione amministrativa necessaria per accedere ai propri diritti. Per ottenere, ad esempio, il rilascio di un permesso di costruire o di una certificazione di agibilità e/o abitabilità, il cittadino non deve fare altro che inoltrare apposita istanza. L’ente, semplicemente applicando gli strumenti vigenti, in presenza dei requisiti necessari richiesti, sarà tenuto ad evadere le singole richieste. L’insorgenza di eventuali problematiche nel rilascio di permessi e/o certificazioni non dipenderà certo dal Puc (legittimo!) o, a maggior ragione, dal cittadino”.

GUARDA LA SENTENZA

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico