Aversa

Opere pubbliche, il commissario Ruffo chiede incontro con De Luca

Aversa – “Fare il commissario prefettizio non è la stessa cosa di fare il sindaco, benché i poteri siano addirittura più ampi”. Mario Rosario Ruffo, già prefetto di Mantova, siede sulla poltrona più alta del comune di Aversa da poco più di due settimane, dove ha sostituito il viceprefetto Michele Campanaro dopo la chiusura anticipata dell’esperienza dell’amministrazione guidata dall’ex sindaco Giuseppe Sagliocco. Da allora ha avuto quale obiettivo principale quello di non far fermare le opere pubbliche in corso e cercare di mettere al sicuro i finanziamenti dei progetti “Piu Europa” che rischiano di dissolversi se entro il 31 dicembre prossimo non vi sarà la rendicontazione delle opere terminate.

“Sono in continuo contatto con il dirigente comunale che si occupa del settore specifico – ha dichiarato il prefetto Ruffo – perché l’attenzione deve essere massima. Abbiamo avuto anche un incontro con il preside della facoltà di ingegneria della Sun che, quale soggetto pubblico, è impegnato in un progetto sempre finanziato nell’ambito dei Più Europa”.

Il commissario prefettizio ha anche chiesto un incontro presso la Regione Campania con il governatore Vincenzo De Luca proprio per capire come sta effettivamente la situazione. “Capiamo bene – ha continuato Ruffo – che le decisioni in merito non saranno adottate a Napoli, ma a Bruxelles, ma non possiamo permetterci distrazioni. Ovviamente ad essere in questa situazione non è solo Aversa”.

Accanto ai progetti “Piu Europa” (alcuni dei quali in esecuzione, tipo il restyling di via Roma, il wireless e il Parco Pozzi), vi sono anche altri lavori pubblici che non possono essere messi nel dimenticatoio. Basti pensare, ad esempio, alla manutenzione straordinaria di strade cittadine importanti quali via Torrebianca, via Garofano, via Fermi e soprattutto via Atellana, oramai ridotta ai minimi termini, per la quale è previsto anche un intervento di ampliamento del sistema fognario. Stessa preoccupazione anche per la pista di atletica leggera.

Tutte opere per le quali potrebbero già partire le gare. Proprio relativamente a via Atellana il prefetto Ruffo ha dichiarato di essere intenzionato a fare in modo che i lavori inizino al più presto considerato lo stato disastroso in cui versa, con continui allagamenti e veri e propri crateri che mettono a repentaglio incolumità di automobilisti e centauri oltre che dei pedoni.

Da Ruffo è giunta una rassicurazione anche per quanto riguarda la copertura dei tre posti di dirigenti, in settori vitali, quale, ad esempio, lavori pubblici ed urbanistica, rimasti vacanti con la decadenza del sindaco Sagliocco. “L’iter relativo – ha concluso – era già stato iniziato dal mio predecessore che aveva indetto un’apposita selezione che sarà portata a termine nei tempi previsti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico