Frignano - Villa di Briano

Allagamenti, Farese: “Il Comune perde 75mila euro di finanziamenti”

Frignano – Il Comune non risponde ad una e-mail, i giorni passano e i 75mila euro, messi a disposizione dalla Regione Campania dal 2012 per “Lavori di potenziamento del collettore fognario ” vanno irrimediabilmente perduti. È successo a Frignano, dove l’ufficio tecnico e l’amministrazione sono andati in bambola su una procedura e, non rispondendo alla “Pec” inviata dalla Regione (che intimava di azionarsi), hanno perso il finanziamento già pronto.

“Le fogne di piazza Mazzini – spiega un residente della stessa piazza, Ulisse Farese, ex segretario de Democratici di Sinistra – sono da sempre una nota dolente nel sistema fognario del paese basta vedere i numerosi allagamenti avvenuti sin dal 1988. Nel 2014 la piazza, ove hanno sede anche le scuole medie di Frignano, si allagò a seguito di una precipitazione e le proteste dei residenti portarono addirittura alla denuncia del sindaco Piatto per “omissione in atti d’ufficio”.

E ancora: “La Presidenza del Consiglio dei Ministri che si interessa del caso, il 21 agosto 2014 con una nota ricorda che ai sensi della normativa vigente ogni iniziativa volta alla gestione del territorio è attribuita all’esclusiva competenza degli Enti e Amministrazioni territoriali, invita il sindaco di Frignano in qualità di autorità comunale di protezione civile a vigilare il proprio territorio comunale, specialmente in occasione di eventi meteorici intensi, ed a predisporre, ove non già effettuato, il piano di protezione civile che, ancorchè in forma speditiva, sulla base dei messaggi emessi nell’ambito del sistema di allertamento nazionale, dovrà stabilire le azioni da porre in essere per fronteggiare efficacemente gli eventi, previsti o in atto, attraverso le attività di presidio territoriale e di misure di salvaguardia e di informazione alla popolazione”.

“La Giunta, sindaco in testa, – continua Farese – reagì allora presentando un progetto esecutivo per i 75mila euro alla Regione nonostante che il 16 settembre scorso il Comune veniva avvisato dagli uffici regionali dell’avviso di revoca del finanziamento per scadenza termini. Null’altro è stato fatto per il pericolo allagamenti nemmeno un sopralluogo dopo il recente allagamento dove l’acqua ha raggiunto più di un metro e mezzo di altezza all’entrata delle scuole medie e nemmeno oggi viene mai effettuata una verifica delle caditoie. “Sembra una barzelletta su cui si potrebbe anche ridere se non fosse per il fatto che è tutto vero”.

Farese sottolinea: “È disarmante che una comunità come la nostra sia ostaggio di una classe politica mediocre che ha come unico scopo quello di cementificare e inasprire le imposte, sprecando risorse a destra e a manca, volgare al punto di ignorare il giudizio delle urne e attuare una promiscuità animale fra maggioranza e opposizione”.

Dunque, secondo Farese, “sarebbe bastato rispondere all’e-mail, insomma, e a Frignano sarebbero piovuti 75mila euro elargiti dalla Regione Campania. Un’occasione persa che adesso impone di ripresentare l’istanza, nella speranza che la prossima volta, al computer, in Comune, ci sia qualcuno a rispondere e ancora meglio qualcuno a vigilare”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Napoli, "Il passato nel presente": giornata di studio al Maschio Angioino - https://t.co/m8wqE2cyS6

Trentola Ducenta, Luigi Lorvenni in campo per Sagliocco Sindaco - https://t.co/xXdmunkbnU

Governo, Mattarella convoca Fico per incarico esplorativo - https://t.co/Mqb1xNAidC

Regionali Molise, vince Toma del centrodestra. Fi supera Lega: Berlusconi esulta - https://t.co/Ku8samSxvX

Condividi con un amico