Napoli

Stefano Gargiulo: “A Napoli non c’è solo camorra ma anche arte”

Napoli – Nella sala Giunta in Palazzo San Giacomo si è tenuta la presentazione del primo concerto di musica classica contemporanea del giovane compositore Stefano Gargiulo, “From Paradise”, in programma il 22 ottobre al Teatro San Ferdinando di Napoli.

Fino a due anni fa, la sua musica non superava le quattro pareti di casa, o l’ammirazione di pochi amici fidati. Ma era solo questione di tempo. Oggi Stefano Gargiulo, musicista e compositore di Capodimonte, ha fan in tutta Napoli, e non solo.

I suoi brani si ascoltano anche in America, dove l’anno scorso è stato premiato al “Los Angeles Music Award” per il suo album strumentale, “Netherworld”. Una passione per le sette note, iniziata quasi per gioco a 16 anni, con una chitarra, poi con un pianoforte e un computer per le prime composizioni.

Oggi Stefano di anni ne ha 34, studia e scrive le sue creazioni ed è pronto al debutto come direttore d’orchestra nella sua città.

Omaggia un po’ Danny Elfman, un po’ Morricone, un po’ John Williams, con un timbro originale, però, tutto suo. Al momento, Stefano ha già composto la colonna sonora del cortometraggio “Hero”, di Claudio Cirri e del film “Evil Night”, di Denis Frison. Ha ricevuto anche un premio dal Comune, a Palazzo San Giacomo, lo scorso dicembre.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico