Napoli Prov.

Scuola, la Cisl Campania boccia il Governo Renzi

Napoli – Assemblea organizzativa e programmatica della Cisl Scuola della Campania. I lavori, a cui ha preso parte il segretario regionale Lina Lucci, sono stati aperti dal segretario generale della Cisl Scuola Campania, Rosanna Colonna, sul tema “Le sfide del XXI secolo e il ruolo del sindaco”.

“Il governo sta cercando in tutti modi di tagliare il sindacato e portarlo fuori dalla discussione”, accusa Colonna.

Sullo sfondo la polemica del rinnovo del contratto con l’aumento di 7 euro. Critico il segretario nazionale della Cisl Scuola, Francesco Scrima: “Il governo si è presentato al Parlamento con una proposta che doveva assicurare 150mila stabilizzazioni al personale, doveva eliminare le graduatorie ad esaurimento ed eliminare la ‘supplentite’. Invece oggi abbiamo 81mila stabilizzazioni, di cui 47mila erano posti in organico di diritto, abbiamo una graduatoria ancora esaurita con il congelamento di 23mila insegnanti di scuola dell’infanzia, più gli altri docenti. E non abbiamo eliminato il fenomeno delle supplenze”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico